Scuola

Il Consorzio Universitario Ibleo punta su innovazione tecnologica

L’università iblea punta alla ricerca per attingere ai finanziamenti europei, e lo fa scommettendo sulle nuove tecnologie e creando un ponte tra la Sicilia e il Veneto per concorrere all’assegnazione di tali fondi.

Progetti di alta formazione e ricerca scientifica, sviluppo di azioni di trasferimento tecnologico nei settori delle nanotecnologie, beni culturali, ambiente, biotecnologie e digital-mediale con l’obiettivo di rafforzare le sinergie tra le Regioni Veneto e Sicilia a favore della crescita della ricerca, dell’innovazione e della cultura scientifica e tecnologica nei due territori.

Dopo l’Accordo Quadro firmato il 17 novembre scorso a Ragusa, a Venezia la seconda tappa del percorso che vede protagonisti VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, l’Assessorato all’Industria della Regione Sicilia, il Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Sistemi e il Parco Scientifico Tecnologico della Sicilia. VEGA e il Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Sistemi costituiranno il primo nucleo operativo dell’accordo quale polo aggregatore di competenze e professionalità con la finalità di creare un Centro di Eccellenza per lo sviluppo di progettualità strategiche con sede in Sicilia.

Il territorio ragusano avrà importanti ricadute di tale accordo, anche per quanto sottoscritto nell’accordo quadro del 17 novembre.

Il network tra le due Regioni consoliderà la conoscenza reciproca territoriale al fine di valorizzare le potenzialità comuni nei settori di punta dell’innovazione tecnologica anche tramite la realizzazione di progetti di più ampio respiro finalizzati a partnership operative con i Paesi dell’Est Europa e del Mediterraneo.

Hanno sottoscritto l’accordo Giuseppe Gianni, assessore per l’Industria della Regione Siciliana, Gianpietro Marchiori, amministratore delegato di VEGA, Vendemiano Sartor, assessore alle Politiche dell’economia, sviluppo, ricerca e innovazione della Regione del Veneto.

Era presente il direttore del Consorzio Universitario Ibleo, Gustavo Dejak.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1520323379-3-ecodep.gif

Il Presidente del Consorzio Universitario Ibleo On. Giuseppe Drago ha sottolineato l’importanza di questa opera di messa in rete dell’esperienza dell’Università iblea rispetto a occasioni fornite dal Consorzio Vega, che in Veneto rappresenta 1600 imprese, al fine di favorire investimenti sul territorio siciliano di imprese venete.

Nella foto, del firma del protocollo

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif