Sanità Tagli alla sanità

L'Udc: Evitata chiusura piccoli ospedali in Sicilia

Palermo - ''In commissione Sanita', oggi, l'assessore Russo aveva presentato un sub emendamento all'art. 11 della riforma ospedaliera che avrebbe determinato la chiusura dei piccoli ospedali in tutti i territori delle province siciliane. Grazie al voto favorevole al Ddl Leontini-Maira di Udc e Pdl, con l'astensione del Pd, e' stata sventata questa ipotesi''. Lo affermano Rudy Maira, capogruppo Udc, e i deputati centristi Toto' Cascio, Nino Dina e Pio Lo Giudice.

''Il nostro modello - proseguono - prevede che sui piccoli ospedali permangano le funzioni dei posti letto per 'acuti' che possono essere integrati con i posti di lungodegenza e riabilitazione che sono di esclusiva competenza ospedaliera.

L'assessore Russo, invece, avrebbe voluto scorporarle per chiudere i presidi ospedalieri minori. Rileviamo con piacere - aggiungono i deputati Udc - che all'interno del Pd non tutti hanno seguito pedissequamente e dissennatamente la linea imposta da Massimo Russo. Rammarica, invece, la scelta del Mpa che ha assecondato l'Assessore. Grazie al nostro Ddl - concludono gli esponenti dello scudocrociato - non verranno chiusi gli ospedali a Palermo l'Enrico Albanese e la casa del Sole ed in provincia a Petralia Sottana, in provincia di Trapani, a Salemi e Pantelleria, in provincia di Agrigento, a Ribera, in provincia di Caltanissetta, a Mussomeli, Niscemi e Mazzarino, in provincia di Enna, a Leonforte e Piazza Armerina, in provincia di Catania, a Paterno', Militello e Giarre, in provincia di Messina, a Sant'Agata di Militello e Mistretta, in provincia di Siracusa, a Noto e in provincia di Ragusa, a Scicli''.

Asca

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif