Sanità Subemendamento

Il maggiore di Modica capofila, propost dell'on. Ammatuna

E' stato depositato all'Assemblea Regionale Siciliana, per essere discusso dal prossimo martedì, il maxiemendamento alla riforma sanitaria a firma Lombardo e preparato dall'Assessore Russo. Il testo prevede l'istituzione di nove Asp (Azienda Sanitaria Provinciale) che prenderanno il posto della Ausl. Le Asp incorporeranno alcune strutture ospedaliere, mentre per i rimanenti nosocomi sono individuate delle strutture capofila. In provincia di Ragusa l'Azienda Sanitaria Provinciale incorporerà l'Azienda Ospedaliera Ompa di Ragusa, mentre strutture capofila saranno il “Civile” di Ragusa - che guiderà operativamente i nosocomi di Modica e Scicli – ed il “Guzzardi” di Vittoria guiderà il “Regina Margherita” di Comiso. Non appena conosciuto il testo del maxiemendamento, l'on. Roberto Ammatuna ha presentato un sub-emendamento allo stesso con il quale si prevede l'istituzione, in provincia di Ragusa, di tre ospedali capofila suddivisi nel modo seguente: il Guzzardi, per Vittoria e Comiso, il “Maggiore” per Modica e Scicli ed infine il “Civile” per Ragusa. In questo modo non verrebbe declassato a gregario il nosocomio modicano che, per entità di ricoveri e per abito territoriale che serve,  deve ricoprire il ruolo di capofila. “Non è possibile – afferma l'on. Ammatuna – che un nosocomio importante come l'ospedale “Maggiore” di Modica debba essere guidato operativamente da un'altra struttura. In questo modo si rischia di vanificare le professionalità e le esperienze maturate. Mi batterò, insieme all'intero gruppo parlamentare del PD all'Ars, affinchè il “Maggiore” di Modica continui ad operare con l'autonomia che ha avuto in passato”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif