Pubblicità Aziende e territorio

Bibite Polara. Storia della Gassosa

"Il vino si può fare con l’uva. Ecco, noi facciamo l’aranciata col succo d’arancia"

Modica - Nasce nel 1953, nel quartiere storico di Modica Alta, un’azienda la cui storia attraversa le tavole di molte famiglie siciliane. Bibite Polara ha un nome che per molti ha il sapore antico e genuino delle cose fatte in casa, con l’amore e la dedizione di chi ama la tradizione, ne coltiva il ricordo, nel segno della qualità.
 

La Gassosa Polara poi è una sorta di istituzione: da sola o miscelata col vino aggiunge un sapore familiare ai pranzi. Giuseppe Polara e Carmelo Modica iniziarono in via Roma, a modica Alta, nel lontano 1953, all’interno di un chiosco in cui si facevano bibite. Negli anni sessanta inizia l’imbottigliamento in vetro, con tappo meccanico. Sul finire degli anni Settanta l’azienda da’ lavoro a cinque dipendenti.
 

E’ all’inizio del decennio successivo che si registra la svolta. Prima l’assunzione di tutte le quote societarie da patte di Polara, poi l’ingresso in azienda del figlio Carmelo. Un confronto generazionale che porterà ad ampliare i mercati di distribuzione delle bibite, gassosa, spuma, chinotto, aranciata, ben oltre i confini delle province di Ragusa e Siracusa. Inizia una politica di investimenti che porterà l’azienda a trasferirsi in contrada Gallinara, sempre a Modica, in uno stabilimento di 14 mila metri quadri, che consentirà di passare dagli allora 2400 litri giornalieri di produzione ai 120 mila litri odierni.
 

Si ampliano gli orizzonti aziendali e cambia anche il mercato. Il vetro subisce la concorrenza spietata del Pet, e l’azienda si adegua a questa nuova frontiera del packaging, con successo. Intanto entrano in scena nuove soffiatrici, inedite linee di produzione, che consentono di ampliare la produzione, con la Cola, il ginger, l’agretto, la limonata, l’aranciata rossa. La piccola industria oggi offre lavoro a nove persone ed è gestita da Carmelo Polara, che alla produzione di bibite col marchio proprio affianca quella dello storico marchio Partanna, oltre a una significativa produzione di private label, bibite di primo prezzo commissionate dalla Grande Distribuzione, che si affida a Bibite Polara per via del know how aziendale collaudato e affidabile.
 

“Due aggettivi per definire la bontà delle bibite Polara? Tradizione e qualità”, risponde secco Carmelo Polara. Un antico detto diceva: ricordati che il vino si può fare con l’uva. Ecco, noi facciamo l’aranciata col succo d’arancia e con lo zucchero. Questo vuol dire Polara”. E non è un caso che la produzione, e le richieste, crescano del 25% annuo, con un gradimento presso i mercati siciliani sempre crescente. Nel nuovo impianto dello stabilimento di Modica messo a punto nel 2008, l’azienda assicura sempre più alti standard di produzione.
 

Già certificata Iso 9001 e Iso 14001, Bibite Polara fa della velocità e della precisa programmazione delle consegne il fiore all’occhiello della gestione operativa. Visitare lo stabilimento, dove c’è ancora traccia di antichi sifoni e selz, è un’esperienza emozionante, che testimonia come con passione e lavoro, dalla periferia dell’impero possano nascere realtà imprenditoriali solide, cui anche la Gdo si rivolge, con prodotti di qualità che competono dignitosamente con i colossi e i brand delle multinazionali.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif