Sanità Ospedali a rischio

L'Udc: Il nostro allarme sanità era fondato

Ragusa - Purtroppo il nostro allarme lanciato qualche giorno fa con il quale esprimevamo preoccupazione per le conseguenze nefaste per la sanità iblea determinate dal decreto dell’assessore regionale alla sanità Massimo Russo che prevede ulteriori tagli di posti letto per acuti in provincia di Ragusa, hanno trovato conferma nella riunione della Conferenza dei sindaci e nelle parole del Diretto Generale dell’ASL 7  di Ragusa, Avv. Fulvio Manno.

In particolar modo la così detta “rifunzionalizzazione” di alcuni ospedali, così come previsto dal decreto, riguarderà inequivocabilmente i due nosocomi di Scicli e Comiso.

Occorre una mobilitazione generale, contro questo decreto e contro questo taglio di P.L. per la provincia di Ragusa ingiustificabili ed inaccettabili.

Ho convocato per giovedì  alle ore 18,30 il comitato provinciale del partito per le iniziative politiche relative.

Allo stesso tempo domani tramite il nostro deputato, On. Orazio Ragusa, inviteremo ad un’azione congiunta tutti i parlamentari, nazionali e regionali, per richiedere un immediato incontro con l’assessore regionale alla sanità, Russo, e pianificare le eventuali azioni di lotta che non possono prescindere da iniziative sinergiche e forti così come già attuato per l’università.
Il  segretario provinciale

                                                                                                                                                      Pinuccio Lavima

Ragusa, 06/07/09

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif