Sanità Tagli alla sanità

Il Busacca diventa ospedale dal lunedì al venerdì

Ragusa - Tre ore di confronto, per sviscerare le 107 pagine del Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera provinciale.
E’ quello tenutosi stamani, nella sede dell’Asp, a Ragusa, e che ha visto attorno allo stesso tavolo il manager Ettore Gilotta, i direttori amministrativo e sanitario, Sigona e Granata, e i sindaci di Modica, Scicli e Pozzallo. Assente il sindaco di Ispica per un improvviso e inderogabile impegno istituzionale.
A fianco del sindaco di Scicli, il dottor Enzo Manenti, presidente della commissione speciale sanità istituita presso il Comune di Scicli.
Il nuovo piano parte dalla eliminazione dei doppioni e da una ottimizzazione delle risorse, hanno spiegato i vertici Asp.
Comiso e Scicli non avranno i canonici Pronto Soccorso, ma dei Pte.
Scicli avrà un totale di 115 posti letto, di cui 16 di area chirurgica (10 posti letto ordinari, 6 in day surgery). La medicina avrà 18+2 posti letto, per un totale di venti. Il Busacca manterrà i 15 posti letto di psichiatria nel breve periodo.
Saranno mantenute la direzione sanitaria, la farmacia, l’anestesia, la dialisi.
Al posto del Pronto Soccorso, come detto, un Pte.
64 i posti letto per la riabilitazione.
L’ospedale Busacca diventerà un week hospital, funzionerà dal lunedì al venerdì, notte compresa. Avrà la Tac e un nuovo mammografo. Le operazioni chirurgiche effettuate a Scicli potranno essere calendarizzate e chiuse nell’arco di cinque giorni, dal lunedì al venerdì appunto.
Scicli diventerà un polo provinciale di riabilitazione.
In ambito provinciale, è stato precisato, bisognerà ridurre il numero di ricoveri, da 230 per 1000 abitanti alla media nazionale, di 180 per mille abitanti. Infatti, al momento in provincia si registrano un elevato numero di ricoveri impropri e Scicli non sfugge a questa regola.
Sempre a Scicli prevista l’istituzione di un Suap, un’unità di accoglienza permanente, per ospitare i “casi Englaro”.
Il sindaco Giovanni Venticinque si è riservato un attento esame del documento proposto, che ha lasciato parecchio perplesso e insoddisfatto  l’amministratore sciclitano.
Domani pomeriggio, alle 15, a Ragusa, nuovo incontro con la conferenza provinciale dei sindaci.

 

Il Piano di Riordino della Rete Ospedaliera provinciale iblea, scarica il Pdf

Busacca

Nella foto, Angelino, demente tranquillo che ha trascorso tutta l'esistenza al Busacca, con una paletta che indica lo stop

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif