Sanità Scicli

I sindacati uniti nella difesa del Busacca

Scicli - Il giorno 29 Dicembre 2009 presso l’Ospedale Busacca di Scicli si sono riunite le OO.SS. di comparto per affrontare le problematiche inerenti la proposta Aziendale sul piano di riordino degli ospedali di Modica e Scicli.

Tutti i rappresentanti hanno condiviso e fatto proprie le posizioni espresse già nella assemblea del personale dell’Ospedale Maggiore di Modica , attraverso un documento ufficiale , ed alle quali proposte contenute l’ASP ha risposto in modo parziale ed insufficiente.

 

Le sigle sindacali unanimemente ribadiscono ancora una volta:

 
La unitarietà organizzativa e funzionale del polo degli ospedali Maggiore di Modica e Busacca di Scicli;

 
La inadeguatezza dei posti letto per acuti e complessivi , rispetto alla utenza interessata;

 
La assoluta contrarietà alla chiusura o declassamento di tutti i servizi in atto esistenti  quali Cardiologia , Laboratorio analisi , Pronto soccorso , Radiologia , Anestesia e Dialisi , paventando per alcuni di essi l’interruzione di pubblico servizio;

 
La consapevolezza che la operatività della lungodegenza e della riabilitazione presuppongono  tempi non immediati , ma a lunga scadenza , mancando allo stato attuale risorse , tecnologie e personale;

 
La necessità di dotare la struttura ospedaliera di adeguato numero di personale medico , infermieristico , tecnico ed ausiliario;

 
Configurano uno spreco enorme di risorse una diversa utilizzazione rispetto al piano di ristrutturazione  in corso dell’Ospedale Busacca , o all’utilizzo della nuova ala dell’Ospedale Maggiore;

 

Esprimono forte contrarietà verso l’ASP rispetto al confronto quasi inesistente con le OO.SS. aziendali e di categoria , profonde conoscitrici delle esigenze e delle problematiche del settore , preannunciando sin da ora la continuazione delle assemblee del personale degli ospedali Maggiore e Busacca , non escludendo prossime iniziative di mobilitazione qualora non si aprano trattative immediate e disponibilità alla revisione dei contenuti dei questo piano.

Si chiede pertanto un incontro urgentissimo  finalizzato alla discussione nel merito delle proposte elaborate dai vertici dell’ASP 7 di Ragusa.

 

Fto

 

CGIL FP      CGIL MEDICI         RSU CGIL       CISL AZ.       RSU CISL           UIL FPL      

 

 

 

NURSIND      ANAAO       SDS SNABI         SUNAS