Sanità Ragusa

Rimodulazione degli ospedali. Ecco i posti letto in provincia

Originariamente i posti letto erano 186

Ragusa - La rimodulazione dei posti letto ufficiale negli ospedali iblei, come decretata dall’assessorato regionale alla Sanità, per i due distretti dell’Asp 7 ha confermato per gli acuti (ordinari e DH) nel numero i 725 (611+114 DH) posti letto previsti nel decreto del 15 giugno scorso, mentre nella Lungodegenza e Riabilitazione si è avuta una diminuzione di 17 posti letto.
Perchè i posti sono stati previsti soltanto a Ragusa, Scicli e Comiso per un totale di 144 (48 ad ospedale) a cui vanno aggiunti i 25 della Clinica del Mediterraneo. Originariamente erano 186.
Complessivamente i posti per acuti sono così distribuiti: Civile-Arezzo 345 (287+58 DH); Vittoria 138 (123+15 DH); Comiso 44 (34+10 DH); Modica (145 (124+21 DH); Scicli (53 (43+10 DH). Confermati tutti i reparti previsti nel piano predisposto dalla direzione generale dell’Asp con l’aggiunta di due strutture complesse nel distretto 1 (Civile-Arezzo). Si tratta di Gastroenterologia e Malattie Apparato Respiratorio che vuol dire due primari in più. Nel distretto 2 istituiti i 4 posti Utic a Modica e Vittoria e confermati i 12 posti di Geriatria a Modica.

Nel dettaglio a Ragusa troviamo: Anestesia e Rianimazione 8, Cardiologia con Emodinamica 30+2, Utici 8, Chirurgia Generale 24+4, Ematologia 12 DH, Gastroenterologia 6+2, Ginecologia 26+2, malattie Infettive 18+2, Malattie Apparato Respiratorio 16, Neonatologia 8, Utin 8, Oculistica e Otorino 8+8, Onclogia 16+12, Ortopedia 16+4, Pediatria 10, Osservazione Breve 15, Psichiatria 15, Urologia 22+4. Opsedale Vittoria: Anestesia 6, Cardiologia 10+2, Utic 4, Chirurgia Generale 12+2, Chirurgia Vascolare 16+2, Ginecologia 18+2, Medicina 22+2, Neurologia 10+2, Ortopedia 14+2, Pediatria 11+1. Ospedale Comiso: Chirurgia Generale 12+1; Medicina 22+1; Oculitica e Otorino 4 DH; 2 posti indistinti area medica per Neurologia, Nefrologia e Gastroenterologia e 2 posti indistinti area chirurgica per Urologia, Ortopedia e e Oculistica. Ospedale di Modica: Anestesia e Rianimazione 6; Cardiologia 8+2, Utici 4, Chirurgia Generale 12+2, Ginecologia ed Ostetricia 14+2; Geriatria 12, Medicina 18+4, Malattie Infettive 11+1, Nefrologia 12+2, Ortopedia 18+2, Pediatria 9+1. Ospedale Scicli: Chirurgia Generale 10+1, Medicina Generale 18+1; Psichiatria 15; 4 posti indistinti area medica per Neurologia, Nefrologia e Gastroenterologia e 4 posti indistinti area chirurgica per Urologia, Ortopedia e e Oculistica.


L'on. Orazio Ragusa: L'assessore Russo ci smantella

Il piano di riordino ospedaliero emanato dall’Assessore regionale alla salute on. Massimo Russo , rappresenta il più grande tentativo di smantellamento della sanità pubblica in Sicilia e conseguenzialmente anche in provincia di Ragusa .
 
Non solo non sono stati concessi i 56 P.L., doverosamente spettanti e tagliati ingiustificatamente , ma sono stati tagliati ulteriormente P.L. nella riabilitazione e lungodegenza con il 2.2 per mille abitanti a frante del 3.87 regionale.
 
La sanità in provincia di Ragusa viene ridisegnata con un ospedale centrale di riferimento che è quello di Ragusa , due ospedali complementari e di comunità che sono quelli di Vittoria e Modica , e due ambulatori ospedalieri che sono quelli di Comiso e Scicli.
 
Questa è la nuova sanità prodotta da Lombardo e Russo.
 
Le conseguenze saranno il ritorno agli ospedali come lazzaretti , con la rincorsa all’accaparramento degli utenti e per chi ha bisogno di assistenza ospedaliera , per i pochi P.L. disponibili negli ospedali di Vittoria e Modica , tagliando primariati da un versante e contemporaneamente spostandoli o creandone altri in altri versanti.
 
Ci domandiamo a che serviranno la nuova ala dell’ospedale Maggiore di Modica o quella appena inaugurata dell’ospedale Guzzardi di Vittoria o la ristrutturazione del Busacca , se sono stati tagliati così indiscriminatamente i P.L. mentre ulteriori smantellamenti sono previsti per i servizi quali laboratori , anestesie , anatomie patologiche , centri trasfusionali etc.?
 
Respingiamo con forza e determinazione questo piano di riordino e preannunciamo una forte azione di protesta nei confronti di chi vuole smantellare la sanità pubblica ed in particolare quella ospedaliera chiamando a raccolta cittadini , operatori sanitari e quanti anno a cuore l’assistenza sanitaria fuori dalle logiche numeriche e ragionieristiche.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif