Sanità Ragusa

Malato di tumore, vittima della malattia e della malasanità

Lista d'attesa di un anno

Ragusa - Ci è pervenuta una segnalazione da parte di un cittadino affetto da una patologia tumorale molto grave che trovandosi costretto a sottoporsi con urgenza ad una risonanza magnetica nucleare, fondamentale e necessaria per il prosieguo della sua terapia, si è sentito rispondere dal Centro Unico di Prenotazioni che avrebbe potuto effettuarla tra un anno. Preciso inoltre che nella ricetta medica di prescrizione dell’esame RMN è ben specificata, con l’utilizzo del termine”massima priorità”, l’urgenza e la gravità della situazione in oggetto. Episodi come questi in cui il servizio è deficitario o addirittura assente sempre più spesso vengono catalogati dai cittadini/utenti come malasanità. Ma è dovere delle associazioni consumatori fare chiarezza in tal senso. La salute è un diritto fondamentale che va rispettato e tutelato, anche tempestivamente come in questo caso senza dover  attendere i tempi burocratici che molto spesso determinano danni irreparabili.

Per i su esposti motivi si chiede immediatamente un incontro con il Direttore Generale ASP di Ragusa perché casi come questo meritano attenzione e soprattutto esaurienti risposte. È umanamente inaccettabile che un cittadino in condizioni gravissime possa essere costretto a “subire” liste di attesa lunghe un anno.



Avv. Samantha Nicosia - Confconsumatori

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif