Sanità Ragusa

Il nuovo organigramma degli ospedali iblei

E' anche istituito il Dipartimento Amministrativo Aziendale

Ragusa - La direzione generale dell’Asp, guidata da Ettore Gilotta, e composta da Pasquale Granata, direttore sanitario, e Maria Sigona, direttore amministrativo, ha «partorito» la bozza dell’atto aziendale secondo le linee guida fornite dalla Regione. Un documento di 59 articoli, diviso in sette capitoli, che fissa i principi di funzionamento e la relativa articolazione organizzativa.

La bozza dovrà essere inviata a Palermo entro il 15 maggio ed è stata consegnata ai coordinatori sanitari, ai coordinatori amministrativi, ai direttori dei dipartimenti, ai direttorti dei distretti, ai direttore sanitari ed alle organizzazioni sindacali mediche e di comparto.

Questi entro le 12 di domani possono fornire le osservazioni.

Ed intanto il direttore generale Ettore Gilotta ha convocato per le 18 di martedì il collegio di direzione per illustrare l’atto aziendale ed il giorno dopo, sempre alla stessa ora, le organizzazioni mediche e di comparto.

I capitoli che contraddistinguono il documento sono: elementi identificativi dell’azienda; l’azienda ed i suoi interlocutori esterni; i principi ispiratori della gestione; l’assetto istituzionale; la struttura organizzativa; i sistemi e gli strumenti di gestione e di controllo; norme finali e di rinvio. Ovviamente nella struttura organizzativa troviamo il dipartimento che è di norma il modello ordinario di gestione operativa dell’attività dell’azienda. Componenti del dipartimento sono le strutture complesse e le strutture semplici che sono le Unità Operative. L’Asp di Ragusa ha individuato i dipartimenti strutturali dell’area territoriale (Dipartimento di Prevenzione Medico, di Prevenzione Veterinario e Salute Mentale); dipartimenti ospedalieri (interdistrettuali) funzionali (Dipartimento di Medicina, di Chirurgia e Cardiovascolare); dipartimento ospedale-territorio (Dipartimento Emergenza-Urgenza, Riabilitazione, di Servizi, di Scienze radiologiche, Oncologico Interaziendale).

Inoltre è anche istituito il Dipartimento Amministrativo Aziendale. Le strutture complesse (reparti) con posti letto sono costituite dal primario e da almeno altri quattro dirigenti medici; le strutture semplici, invece, sono costituite dal responsabile e da almeno altri due dirigenti medici. Per quanto riguarda la missione istituzionale, l’azione dell’Azienda si ispira a criteri di efficacia, di appropriatezza, di efficienza, di equità, di professionalità, in un quadro di compatibilità con le risorse disponibili. Essa è vincolata al principio della trasparenza in ragione del quale l’Azienda rende visibili e certi gli impegni dell’organizzazione e le relative garanzie mediante l’impiego di strumenti adeguati.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif