Sanità Modica

Primari al Maggiore, l'on. Ragusa preoccupato

Fuga di medici verso la pensione

Modica - “La qualità della sanità si raggiunge anche attraverso azioni di programmazione”.

“Devo purtroppo segnalare – denuncia il deputato dell’Udc Orazio Ragusa – che l’ospedale di Modica rischia di non poter garantire adeguati livelli di servizi per via della mancata richiesta, a Palermo, delle necessarie autorizzazioni per l’assunzione di primari”.

“Chirurgia, Medicina, Cardiologia, Ortopedia e Nefrologia di Modica sono gestite – aggiunge Orazio Ragusa – con incarichi ad interim e temporanei (art.18)”.

   “Non si può pensare di risolvere il problema aspettando l’ultimo giorno utile”.

“Mi aspetto, dopo tutti i tagli che la sanità iblea ha subito, che il manager operi tempestivamente per compiere le necessarie azioni propedeutiche per l’espletamento dei relativi concorsi, che la politica rimanga fuori dalla scelta dei primari e che ci si adoperi per selezionare figure di altissimo profilo professionale”.

“Purtroppo sono convinto che ancora non si stia prestando la necessaria attenzione per garantire servizi di qualità, tenendo conto delle scarse risorse finanziarie disponibili”.

“Giungono notizie – sottolinea Orazio Ragusa – che si pensa addirittura a una riduzione delle ore assegnate per il delicato servizio di pulizie, lavaggio stoviglie e attrezzature”.

“Spero si tratti solo di voci infondate – aggiunge Ragusa – che non troveranno effettivo riscontro nei fatti”.