Scuola Roma

Salvati in extremis i presidi siciliani

Una legge ad hoc

Roma - Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, ha firmato la legge mirata "alla salvaguardia del sistema scolastico in Sicilia e al rinnovo del concorso per dirigenti scolastici".

Lo rende noto un comunicato del Ministero.

La legge è stata già pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Il provvedimento riguarda 416 presidi di scuola in Sicilia, vincitori di un concorso del 2004 i cui esiti erano stati annullati. I nuovi dirigenti erano entrati in servizio, ma sulle loro nomine, a seguito del ricorso di alcuni insegnanti, si era aperta una battaglia processuale che si è adesso conclusa con l' approvazione del cosiddetto ddl "salva presidi" da parte della settima Commissione del Senato il 23 novembre scorso. Un ddl che ha di fatto confermato l' esito del concorso. I presidi vincitori del concorso dovranno sostenere "una prova scritta sull'esperienza maturata nel corso del servizio prestato durante il loro incarico".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif