Scuola Palermo

Presidi siciliani, concorso bis con un tema annunciato

Una pura formalità

 Roma - Il concorso che rimetterà in sella i presidi siciliani "congelati" è stato presentato a Roma ai sindacati della scuola. 

Dopo l'intervento legislativo del 3 dicembre scorso, la "rinnovazione della procedura concorsuale" imposta dai giudici amministrativi siciliani sarà poco più che una formalità. 

Il ministero, in uno slancio di grande generosità, ha già indicato la traccia del tema per i 426 presidi vincitori di concorso nel 2004.

La legge 202 prevede "una prova scritta sull'esperienza maturata nel corso del servizio". 

Gli oltre 1100 bocciati da una commissione che il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha considerato "illegittima" dovranno invece accontentarsi della nuova correzione degli elaborati consegnati a suo tempo. 

Col decreto che dovrebbe vedere la luce il prossimo 5 gennaio il Ministro Gelmini assegna agli interessati una dettagliata traccia del lavoro che dovranno consegnare alla commissione. 

"Premessa una breve descrizione degli istituti scolastici di riferimento - si legge nel testo provvisorio- all'atto dell'assunzione dell'incarico, devono essere descritte le iniziative poste in essere al fine di assicurarne puntuale e tempestiva realizzazione, i risultati raggiunti alla data dello svolgimento della prova, e le circostanze che, in tutto o in parte, hanno impedito il conseguimento degli obiettivi". 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif