Sanità Disservizi

Al Maggiore di Modica si è guastato l'ecografo

Già da 15 giorni

Modica - Ecografo guasto nell’Unità Operativa di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale Maggiore di Modica, l’utenza esterna viene rispedita a casa. Da oltre quindici giorni l’apparecchiatura non funziona e questo pregiudica l’attività della divisione diretta dal dottore Luca Bonfiglio, allo stato, peraltro, assente per malattia, ed il cui personale è costretto per le urgenze a ricorrere all’ecografo di altri reparti.

L’Azienda Sanitaria Provinciale, informata immediatamente dal direttore sanitario del nosocomio, Piero Bonomo, ha attivato le procedure per chiedere l’intervento tecnico della società specializzata. Nei fatti nei giorni scorsi sono arrivati un paio di tecnici che non sono, però, riusciti a risolvere la situazione.

“Ero andata in ospedale per degli accertamenti in Ginecologia – dice un’utente proveniente dalla vicina Rosolini – ma sono dovuta tornare sui miei passi perchè dal “Maggiore” mi hanno allargato le braccia, dicendomi che l’Ecografo non funzionava. Ho dovuto fare ricorso a privati ed i costi sono stati certamente superiori”.

Come si diceva, nei casi urgenti, si ricorre al macchinario di un’altra divisione solo che gli accertamenti, in questo caso, non sarebbero veritieri perchè l’ecografo è “tarato” diversamente rispetto a quello della Ginecologia. Pare che per trovare soluzione al guasto sia necessario sostituire una scheda che non può essere ripristinata. L’auspicio degli operatori ma anche e soprattutto dell’utenza è che questo procedimento sia espletato prima possibile.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg