Sanità Ospedale Maggiore

Gilotta revoca la querela al Clandestino

Dopo l'intrusione e la pubblicazione di un video su Youtube

Ragusa - Il Direttore Generale dell’Asp di Ragusa, Ettore Gilotta, ha deciso di non procedere per querela di parte nei confronti dell’Associazione “Il Clandestino”. Lo ha annunciato lo stesso massimo vertice dell’azienda sanitaria al sindaco di Modica, Antonello Buscema, che era intervenuto nella querelle per “sedare gli animi” dopo le immagini trasmesse su YouTube circa un’intrusione in alcuni locali dell’Ospedale Maggiore da parte di una troupe de “Il Clandestino” che aveva smascherato alcune inadempienze, tanto che Gilotta si era dichiarato o diffamato giacchè quelle riprese potevano arrecare un danno ancor più grave all’immagine dell’Ospedale e dei suoi servizi sanitari.
“Gilotta – dice il sindacato – ha voluto accogliere la richiesta che io, facendomi portavoce di un sentimento diffuso nella società civile della Città, mi ero sentito responsabile di avanzargli invitandolo a valutare la possibilità di una più equilibrata e ragionevole risoluzione della vicenda e ad evitare in tal modo il rischio che le inevitabili polemiche connesse ad un eventuale procedimento Lieto di poter dare questa notizia ai redattori del Clandestino mi farò io stesso da tramite affinché comunque gli stessi autori del filmato possano garantire una completezza di informazione sull’Ospedale Maggiore di Modica e sulla indubbia qualità dei servizi sanitari che fornisce all’utenza del territorio”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif