Sanità Ragusa

Siamo senza elisoccorso

Vietato sentirsi male di notte

Ragusa - Dal 25 febbraio l'elisuperficie di Catania ha chiuso i battenti per le ore notturne ed è operativo il servizio di elicottero per gli interventi sanitari solo dalle 6 alle 18.

Se proprio volete sentirvi male in modo grave al punto da dover essere portati in breve tempo all'ospedale Cannizzaro di Catania, bene, fatelo solo dal mattino al primo pomeriggio.
Altrimenti rischiate di dover attendere il mezzo di trasporto che giunge da Caltanissetta o da Palermo. Una questione di minuti, senza dubbio, ma è proprio per gli interventi più urgenti che i minuti possono essere determinanti. L'assessorato regionale alla Sanità ha motivato questa rimodulazione del servizio con la possibilità di utilizzare mezzi "più performanti". Il servizio di elisoccorso finora è costato 18 milioni e 321 mila euro alla Regione Siciliana. L'attuale gestione in collaborazione con il dipartimento regionale di Protezione civile, su cui graveranno alcuni oneri, permetterà un notevole risparmio alle casse regionali. Ad oggi sul territorio isolano resteranno attive, 24 ore su 24, le 5 eliambulanze che stazionano a Palermo (per le province di Palermo e Trapani), Lampedusa (per le Pelagie), Catania (per Catania, Siracusa e Ragusa), Messina e Caltanissetta (per Caltanissetta, Enna e Agrigento).
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif