Scuola Tagli al sapere

Scuola, 30 mila assunzioni in Italia. In Sicilia? 125 nuovi prof

E' lo 0,4%

Roma - Niente immissioni in ruolo in Sicilia. 

Ad annunciarlo, in risposta a un'interrogazione parlamentare del Pd, è stato il ministro Maria Stella Gelmini.

A fronte di 29 mila assunzioni in Italia i professori assunti in  Sicilia saranno appena 125, lo 0,4%. 

Ci batte persino il Molise, con 129 nuovi assunti. 

La Sicilia, val la pena di ricordarlo, è la regione che vanta il maggior numero di supplenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento (oltre 34 mila precari).

Nel 2008 l'allora ministro Fioroni aveva assicurato alla Sicilia una percentuale dell'8% di docenti da immettere in ruolo.

Ora il duo Tremonti-Gelmini ha dato una sostanziale sforbiciata operata in ragione del calo di alunni.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif

E' bastato perdere 16 mila alunni in tre anni per vedersi negare 12 mila docenti. 

Questi i dati, drammatici. 

Il futuro, per i precari siciliani, si annuncia ancor più nero. 

Le graduatorie provinciali resteranno bloccate (si potrà aggiornare qualche punteggio), mentre quelle di coda, che hanno consentito ai docenti siciliani di insegnare al Nord sono state dichiarate illegittime dalla Consulta. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif