Giudiziaria Modica

Riccardo Minardo e il Copai-Gate. Il giorno del giudizio. Resta ai domiciliari

I coniugi Minardo ai domiciliari in due case diverse

Modica - Restano ai domiciliari Riccardo Minardo e la moglie, Pinuccia Zocco. Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Catania. 

Lui, il deputato, nella residenza di campagna, in contrada Cappuccina.

La moglie ai domiciliari in corso San Giorgio. lungo la costa che da Modica Bassa conduce a Modica Alta. 

Vivono l'esperienza degli arresti domiciliari in due case diverse il deputato dell'Mpa Riccardo Minardo, e la moglie Pinuccia Zocco, entrambi coinvolti nel Copai-Gate, una presunta truffa da 5 milioni di euro, che ha portato ai domiciliari anche Sara Suizzo, presidente del Consorzio, il marito Mario Barone e Pietro Maienza, imprenditore edile di Santa Croce Camerina. 

Il Tribunale per il Riesame di Catania giovedì ha esaminato la posizione degli altri tre indagati, la Suizzo, Barone e Maienza.  

Sulla richiesta di revoca dei domiciliari dei tre il Tribunale del Riesame avrà tempo fino a martedì.

I difensori di Minardo e consorte, gli avvocati Carmelo Scarso e Raffaele Pediliggieri, avevano chiesto che i due congiunti potessero trascorrere la detenzione domiciliare presso la stessa abitazione ma anche questa non era stata accettata dal Gip del tribunale di Modica Patricia Di Marco. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif

Oggi il Tribunale del Riesame di Catania ha sentenziato: i due coniugi Minardo restano ai domiciliari. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif