Giudiziaria Ispica

La professoressa querela gli studenti: Mi diffamano su Facebook!

Quando la situazione scappa di mano

Ispica - Diciotto studenti vanno a processo per diffamazione. Li ha querelati la loro insegnante d’inglese. Gli avvocati cercano la conciliazione. Sta di fatto che quasi l’intera classe, la quinta, del Liceo Scientifico “Curcio, corso di specializzazione scientifico-tecnologico, del 2006, deve rispondere di tale reato davanti al giudice onorario del Tribunale di Modica, Francesca Aprile. L’udienza è stata fissata per il prossimo 20 settembre. Se a quella data non ci sarà un accordo tra i difensori degli studenti, gli avvocati Milena Iacono, Ignazio Galfo e Salvatore Campanella, e l’avvocato Raffaele Pediliggieri, che patrocina C.S., l’insegnante, il processo andrà avanti. Nella sostanza tutto sarebbe scaturito da un esposto quasi l’intera classe inviò al Provveditore agli Studi di Ragusa e al preside nel quale lamentavano i metodi della parte offesa, che fu membro interno di inglese agli esami di Stato, e anche dell’insegnante di Francese, anche questi membro interno della commissione d’esame, con orari protratti fino a tardo pomeriggio, a presunte richieste estenuanti e pressioni psicologiche che avrebbero subito, di esami irregolari, di voti improvvisamente abbasssati rispetto a singoli percorsi scolastici. Oltre all’esposto, alcuni degli studenti avevano lasciato dei messaggi ritenuti diffamatori sul socialnetwork Facebook e qualche altro sui muri di Ispica. Quell’anno su cinque quinte classi dello stesso istituto, in quella sotto processo si registrò il venticinque per cento di bocciati mentre nelle altre classi furono tutti promossi.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png