Giudiziaria Modica

Droga, convalidati gli arresti del modicano e dello sciclitano

Massimo G., modicano, e Francesco A, sciclitano, entrambi ventenni incensurati

Modica - Arresti convalidati per i due giovani arrestati dalla Guardia di Finanza a Ispica per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti, venerdì scorso.
I due, Massimo G., modicano, e Francesco A, sciclitano, entrambi ventenni incensurati, ieri sono comparsi davanti al Gip del Tribunale di Modica, Sandra Levanti, assistiti, rispettivamente, dagli avvocati Giovanni Favaccio. Hanno dato le loro motivazioni circa la droga trovata a bordo dell’autovettura Y 10 condotta dal giovane di Scicli. Alla fine il magistrato ha concesso i domiciliari al ventenne di Modica mentre ha deciso di mantenere la custodia cautelare nel carcere di Modica Alta, al compagno di sventura. I due erano stati bloccati dalle fiamme gialle della Tenenza di Modica sulla SS. 115 nel tratto tra Rosolini e Ispica, mentre provenivano da Catania. Nel corso della perquisizione veicolare erano stati trovati settantatré grammi di sostanza vietata tra cocaina e marijuana, che era stata sequestrata. Pare che i due fossero andati ad acquistarla la droga nel capoluogo etneo e stavano rientrando. Anche l’autovettura era stata posta sotto sequestro. Pare che il modicano e lo sciclitano fossero da qualche tempo osservati dalla Guardia di Finanza(non è improbabile che sia in corso qualche grossa operazione antidroga). A questo punto è certo che i due difensori praticheranno la strada del Tribunale per il Riesame di Catania per ottenere la definitiva scarcerazione di entrambi o, comunque, la modifica del provvedimento restrittivo.