Giudiziaria Modica

Avvisi di garanzia per tre infermieri del Maggiore di Modica

Denunciati dai genitori di un neonato che si erano lamentati per una presunta scarsa assistenza per il loro figlioletto

Modica - Tre avvisi di garanzia per altrettanti infermieri dell’Ospedale Maggiore di Modica. Gli atti d’accusa riguardano due operatori della Divisione di Ostetricia e uno della divisione di Pediatria.

I tre sono stati denunciati circa tre mesi fa dai genitori di un neonato che si erano lamentati per una presunta scarsa assistenza per il loro figlioletto. La magistratura inquirente, a seguito della querela, li ha iscritti nel registro degli indagati. Cosa sarebbe accaduto. Subito dopo il parto, i neonati andrebbero in Pediatria ma, essendo in condizioni ottimali vengono lasciati in Ostetricia insieme alle mamme. E’ una prassi, si può dire. Nel caso specifico, mentre il pargoletto era con la sua mamma, avrebbe avuto un rigurgito che ha allarmato i genitori. Era necessaria, a quel punto, secondo questi ultimi, la pronta assistenza dell’infermiere di Pediatria che, ovviamente, non era presente. E’ stato, in ogni caso, chiamato e è intervenuto dopo alcuni minuti tra le forti rimostranze dei neo genitori, preoccupati di quanto poteva accadere al loro bambino che, poi, ha lamentato problemi di metabolismo. Insomma, probabilmente, le voci si sarebbero alterate fino a quando i due congiunti non avrebbero deciso di adire le vie legali e di presentare un esposto all’autorità giudiziaria per denunciare i fatti. La direzione sanitaria dell’Ospedale Maggiore è intenzionata a tutelare i propri infermieri, ritenendo che questi non hanno commesso alcun reato e che l’assistenza al bambino è stata fornita, comprendendo, comunque, le ansie dei genitori.