Giudiziaria Modica

Modica, uccise la moglie, 16 anni a Orazio Toscano

Il Pm aveva invocato 20 anni di carcere

Modica - Uccise la moglie, prima strangolandola e poi colpendola alla testa con delle pietre. E’ stato condannato a 16 anni di reclusione Orazio Toscano, 40 anni, originario di Lentini ma residente a Modica. Lo ha ritenuto colpevole dell’omicidio della moglie, Maria Concita Russo, 36 anni. il l Gup del Tribunale di Modica, Sandra Levanti, dopo circa due ore di camera di consiglio.  L’uomo è rinchiuso nel carcere di Modica Alta dal 17 marzo dello scorso anno. E’ caduta l’aggravante della premeditazione del delitto ma sono state confermate la crudeltà ed il rapporto coniugale.  Il processo si è celebrato col giudizio abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica, motivo per cui si è svolto a Modica anziché davanti alla Corte d’Assise di Siracusa. Il pubblico ministero, Alessia La Placa, aveva invocato venti anni di carcere. Toscano uccise la moglie, Maria Concita Russo, 36 anni, nella tarda serata del 16 marzo 2010 in Via Mantegna Itria. Era difeso dall’avvocato Saverio La Grua, mentre gli avvocati Iwan Pediliglieri e Salvatore Citrella, hanno patrocinano i figli e i parenti della vittima, quali parti civili. Il Gup ha condannato l’imputato al risarcimento danni di 200mila euro per ogni figlio, 200mila euro per la madre e 80mila euro per ognuno dei nove fratelli della vittima. Il magistrato ha preso novanta giorni di tempo per le motivazioni.