Sanità Comiso e Scicli

Infermieri, depotenziati gli ospedali di Comiso e Scicli

La denuncia di Orazio Ragusa

Ragusa - "Stiamo assistendo ad un lento e continuo depotenziamento dei servizi dei piccoli ospedali".

Così denuncia l'on. Orazio Ragusa, preoccupato per la recente decisione che prevede l’assunzione a tempo determinato di 14 infermieri ed il trasferimento transitorio di 19 unità dai presidi di Comiso e Scicli.

"L'assunzione di soli 14 infermieri, a fronte di una necessità di non meno di 50, rappresenta una soluzione assolutamente criticabile anche perché sottopone gli stessi a turni massacranti, con possibili ripercussioni sulla qualità del servizio erogato.”

“Non posso accettare inoltre  - aggiunge Orazio Ragusa - ulteriori spostamenti di personale dagli ospedali di Scicli e Comiso verso altre strutture".

"La necessità di assicurare i servizi assistenziali e la fruizione delle ferie estive da parte del personale infermieristico deve essere risolta, per tempo, attraverso l'adeguamento complessivo dell'organico e non distogliendo risorse professionali preziose da Scicli e Comiso".