Sanità Scicli

Ospedale Busacca, l'Asp traccia lo stato dell'arte. Pd preoccupato


Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 657
In seguito all’incontro del 7 luglio

Scicli - L’azienda Asp di Ragusa, in seguito all’incontro tra il manager Gilotta e il sindaco di Scicli, il presidente del consiglio comunale e una rappresentanza consiliare ha comunicato oggi lo stato dell’arte degli interventi in corso presso l’ospedale Busacca di Scicli.

“Le imprese appaltatrici dei lavori stanno procedendo regolarmente e conformemente al cronoprogramma lavori predisposto; infatti, questa Azienda ha emesso per le lavorazioni effettuate da febbraio a giugno 2011 Stati di Avanzamento Lavori per un importo globale di euro 873.550,00 e prevede remissione di altri S.A.L. entro il mese di agosto per ulteriori euro 700.000,00 circa” –scrive il manager.

“Di seguito si indica lo stato dell'arte dei lavori in corso di realizzazione:

Nel padiglione E destinato ad accogliere il Centro Dialisi, la ditta Terminter ha completato l’installazione dell’anello distributivo in acciaio; conformemente a quanto previsto, nel periodo dal 04/07/2011 al 07/07/2011, ha completato anche il montaggio dell'apparecchiatura di biosmosi, con le relative verifiche funzionali e collaudi di legge.

Sono state completate, altresì, tutte le opere edili, nonché quelle relative agli impianti tecnologici a corredo. Gli infissi esterni verranno installati a partire dal 11/07/2011 e verranno completati entro la metà del mese.

L’Azienda procederà successivamente con la ditta e con il Responsabile del Servizio di Dialisi ad effettuare le verifiche di funzionalità di legge dell'impianto di che trattasi, alle quali seguirà l'avvio delle procedure necessarie per il trasferimento del Servizio Dialisi dal padiglione G al padiglione E;

nel padiglione F, destinato ad accogliere il servizio di riabilitazione, i lavori sono stati completati; il Dipartimento Protezione Civile di Ragusa, ente appaltante dei lavori di adeguamento sismico del padiglione, con nota prot. n,4639 del 30/06/2011, ha comunicato di aver richiesto l'avvio delle procedure per il collaudo statico delle strutture in cemento armato;

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1530630006-3-riviera-ponente.gif

per quanto attiene il padiglione M si conferma il trasferimento della Farmacia nei locali dell’ex cappella e la consegna dei lavori all'impresa appaltatrice per la realizzazione del complesso idroterapico in esso previsto.

Resta confermato il termine di ultimazione degli stessi entro il termine previsto di settembre/ottobre 2011.

Nel padiglione N, successivamente alla messa in sicurezza e alla verifica dei solai del secondo piano, sono stati completati i lavori di risanamento strutturale degli stessi. Sono stati, altresì, completati i lavori relativi ai corpi in ampliamento al padiglione e sono, in fase di u1timazione, i lavori relativi alla installazione degli impianti al piano primo e secondo.

A partire dall’11 luglio 2011 verranno avviate anche le lavorazioni della posa in opera dei controsoffitti ai piani primo e secondo, mentre a far data dalla seconda metà di luglio si procederà all'installazione delle Unità di Trattamento Area e Gruppi frigo del Padiglione in questione.

Si ribadisce che il completamento dei lavori ai piani primo e secondo avverrà entro la fine del mese di luglio 2011.

Si conferma, infine, il completamento degli impianti e dei locali nel corpo in ampliamento al padiglione; per esso sono state già avviate le operazioni per il collaudo strutturale delle opere in cemento armato cui seguirà la consegna e l'avvio del Servizio in esso previsto.

In conclusione, si ribadisce l'impegno di questa Azienda alla continua informazione e collaborazione con codesta amministrazione Comunale e si conferma il cronoprogramma dei lavori che prevede l'ultimazione degli stessi entro la fine del corrente anno”.

Rifunzionalizzare non significa smantellare.

 Il Partito Democratico di Scicli torna ad esprimere forti timori e perplessità riguardo alle recenti vicende legate al piano di rifunzionalizzazione del sistema sanitario Ibleo  e nello specifico con riguardo alla notizia ultima della chiusura del Servizio di Cardiologia presso il Busacca di Scicli e la riallocazione del personale a favore dei presidi di Modica e Ragusa.  Che bella rifunzionalizzazione: smantellamento totale.

È come se si volesse rifunzionalizzare  un’autovettura per farla funzionare meglio  e si iniziasse col togliere le ruote , poi i sedili , poi il motore  ed infine? Cosa rimane? Una carcassa!

Crediamo nel riordino del sistema sanitario ma non possiamo più tollerare scelte che condannano ulteriormente alla chiusura definita del presidio ospedaliero di Scicli e diffidiamo la Direzione Generale  dal seguitare in interventi, esclusivamente, mirati a danneggiare la funzionalità, l’efficienza  del Busacca , togliendo un pezzo alla volta qualcosa di cui nel recente passato la comunità ne andava fiera-

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif