Sport Scicli

Lucio Naselli vince il primo autoslalom delle Due città barocche

In memoria di Mimì Pellegrino

Scicli - Questa mattina si è svolto a Scicli il 1° autoslalom delle “Due città barocche” memorial “Mimì Pellegrino”, valido come ottava tappa del Campionato Siciliano Uisp di automobilismo, organizzato dall’associazione Street Racer di Modica con la collaborazione di diversi sponsor e dell’ASD Cronometristi “Hyblea” di Ragusa con in testa il presidente Raffaele Tumino che ha curato il servizio di cronometraggio.

La gara di tre manche, di cui solo le ultime due cronometrate, si è svolta lungo i tornanti di contrada Spena, ricadente tra le città di Scicli e Modica entrambe Patrimonio dell'Umanità, inserite nella lista dell'Heritage dell’Unesco per i numerosi monumenti in stile barocco di encomiabile bellezza.

I 50 piloti provenienti da diverse parti della Sicilia, si sono sfidati lungo il percorso di km 2,400 che si è rilevato molto tecnico, 11 sono state le postazioni di rallentamento con birilli, molti gli appassionati che si sono disposti lungo il tracciato tortuoso per assistere ai bolidi rombanti, perfetto è risultato il lavoro dei 7 cronometristi di Ragusa che hanno gestito le varie postazioni con il supporto di fotocellule collegate ad apparecchi scriventi, semaforo, cuffie, computer e tabellone cronometrico.

Dal centro classifica, gestito dal cronometrista Biagio Asta, dopo il calcolo delle penalità e del conteggio dei tempi, è venuto fuori il verdetto dei vincitori. Al primo posto della classifica assoluti si è piazzato Lucio Naselli di Centuripe (En) su Fiat 500 Suzuki  della scuderia Naselli Motorsport che nella seconda manche, con percorso netto, ha bloccato i cronometri a 1’55”46 alla media di km/h 76,60 e totalizzando 115,46 punti, al secondo posto si è piazzato Giovanni Novara di Vittoria (Rg) a bordo del prototipo No.La. della scuderia Novara, il suo miglior tempo è stato 1’58”82 realizzato nell’ultima manche alla velocità media di km/h 71,80 e totalizzando 120,34 punti, l’ultimo gradino del podio è stato occupato da Enrico Parasiliti a bordo della Renault Clio Williams della scuderia Puntese Corse che nella seconda manche ha realizzato il tempo di 2’04”00 alla velocità media di km/h 65,10 e totalizzando 124,00 punti. Al termine della gara, tutti i partecipanti, sono stati invitati dagli organizzatori per un rinfresco, poi è seguita la premiazione.

 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif