Sanità Ragusa

Calogero Termini controreplica a Ettore Costa

Ettore Costa ha preceduto Termini alla direzione del Maria Paternò Arezzo

Ragusa - "A seguito intervento sulla stampa del dr. Costa, manager dell’ex Azienda Ospedaliera dal 1997 al 2002, intendo puntualizzare alcuni punti".

A scrivere è il successore di Costa all'Ompa di Ragusa, Calogero Termini. 

"1 - Non ho mai scritto o affermato che l'azienda ospedaliera di Ragusa fosse stata mal diretta dal mio predecessore, anzi, in svariate occasioni durante il mio mandato (2002/gennaio 2006 - ottobre 2006/agosto 2009) ho avuto modo di elogiare quanto fatto dal dr. Costa negli anni precedenti (sale operatorie del Civile, ingresso del Civile, eliporto, emodinamica, ecc).

2 - Il dr. Costa sa, però, benissimo come l'attivazione dell'emodinamica (acquisto materiale per circa 2 milioni di euro - definizione dotazione organica e relativi concorsi per il personale medico) sia avvenuta durante il mio mandato; conosce pure come il progetto per la realizzazione del nuovo ospedale di Ragusa sia stato completamente rivisto, trasmesso all'assessorato regionale alla Sanità, concordato con il Ministero della Sanità, finanziato dallo stesso, il tutto dal dicembre 2002 al maggio 2003, su mio preciso input. 

3 - Nessuno ha mai detto che i primari 'nominati' dal dr. Costa fossero di qualità scadente, anzi ! a tutti risulta quanta stima e fiducia ho riposto in loro. Non permetto, però, ad alcuno di affermare che "gli altri arrivati dopo di cui la cronaca ha parlato abbondantemente in questi mesi" (e quindi i primari che ho 'nominato' io) non erano di assoluto valore: la decisione spetta alla magistratura, per cui emettere 'sentenze' prima del tempo sicuramente denota scarso 'savoir faire '.

4 - Nessuno accampa meriti sulla sanità ragusana: abbiamo solo fatto il nostro 'dovere' ... sarà poi la 'storia' tra parecchi anni a far leggere i fatti nella loro vera realtà".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif