Sport Scicli

Scicli, giro di boa, ricordato Giovanni Carnemolla

In memoria di una persona speciale che amava il mare

Scicli - Se dovessimo guardare con occhi umani alla regata del 21 agosto, alcuni potrebbero affermare che la regata non si è realizzata, che il vento non si è mai alzato e che nessuna vela ha solcato l’onda, ma è necessario sapere che gli uomini del mare mettono in conto tutto questo, perché “il mare non ha padroni”.

Il mare ha i suoi tempi e i suoi umori, pertanto non poteva certo essere arrabbiato dinanzi ad una spiaggia ricoperta di vele colorate, di uomini e di donne in gara a chi faceva di più per la realizzazione della manifestazione. E la manifestazione in sé è riuscita alla perfezione, nonostante tutta la sua complessità per il coinvolgimento dei circoli velici di Caucana, Marina di Ragusa e Marina di Modica, per la partecipazione della Lega navale di Pozzallo, per la ricerca esasperata degli sponsor.

 

Andrebbero ringraziati tutti uno per uno, per aver affrontato l’impegno con grande serietà e per aver condiviso con gioia due grandi passioni di Giovanni: il mare e il jazz.


Ecco cosa ci ha insegnato Giovanni, a ricercare la bellezza, qui in questo mondo, così quando la sera, la manifestazione si è conclusa con uno straordinario concerto jazz, nessuno aveva un velo di tristezza per la prematura scomparsa di Giovanni, perché Giovanni era lì, nei volti sorridenti degli amici, nell’armonia della musica e in quel filo di vento sollevatosi il giorno dopo!