Scuola Modica

Modica, la classe pollaio su Facebook: Vogliamo tornare a fare lezione

"Andremo a protestare fino a Palermo, presso la sede dell’Ufficio Scolastico Regionale"

Modica - "Vogliamo tornare a fare lezione nelle nostre classi, vogliamo che vengano ripristinate le classi soppresse".

Le soluzioni finora adottate ledono il diritto allo studio.

Tramite Facebook, il più famoso social network, gli studenti della classe pollaio dello Scientifico, in lotta per i “diritti negati”, si sono dati appuntamento in piazza Matteotti a Modica.

Gli studenti del “Galilei” sono infatti in stato di agitazione a seguito della soppressione di due classi dell’indirizzo ordinario.

"Andremo a protestare fino a Palermo, presso la sede dell’Ufficio Scolastico Regionale" fanno sapere i rappresentanti di Istituto che si fanno portavoce dei grandi disagi di tutti gli studenti. 

Oggi i ragazzi hanno protestato durante tutta la giornata.

In prima fila i 30 studenti delle due IV e i cinquanta della “Classe Pollaio”, la III, i cui studenti nei giorni scorsi hanno fatto lezione accampati nell’androne della scuola.

Molte le adesioni spontanee di altri studenti degli istituti superiori della città e di altre città della Provincia.

Ad appoggiare gli studenti sono anche i genitori che riuniti dall’associazione “Paideia” hanno, nei giorni scorsi, presentato diffida al Signor Ministro della Pubblica istruzione, al Direttore Scolastico dell’U.S.R. della Sicilia, al Dirigente dell’U.S.P .di Ragusa, chiedendo la regolare ripresa dell’attività didattica con la costituzione anche delle classi soppresse.

La mobilitazione continuerà nell’attesa del ripristino delle classi soppresse.

Il dirigente scolastico, Prof. Sergio Carrubba, sperava di ottenere riscontri positivi ma la risposta da parte dell’USR tarda ad arrivare, dunque si stanno valutando altre soluzioni di accorpamenti per creare classi meno numerose e procedere alla ripresa dell’attività didattica.