Giudiziaria Modica

Incidente a Modica, richiesta di rinvio a giudizio per automobilista

Si tratta di un 39enne modicano

Modica - In seguito ad indagini dirette dal sostituto Alessia La Placa e coordinate dal Procuratore capo Francesco Puleio, la Procura della Repubblica di Modica ha chiesto al Giudice dell’udienza preliminare il rinvio a giudizio di T.G., modicano, di 39 anni.

L’uomo è accusato di omicidio colposo aggravato perché avrebbe concorso a cagionare per colpa la morte di C.R.. Colpa consistita in negligenza, imprudenza, imperizia, inosservanza delle norme sulla circolazione stradale e comunque delle norme di prudenza che impongono di conformare la condotta di marcia alle caratteristiche della strada, al fine di evitare pericoli per la sicurezza delle persone, perche’, procedendo alla guida del veicolo BMW X3 lungo la Sp. 126 in direzione della SS. 115 nel territorio del Comune di Modica, ad una velocità di circa 82 Km/h, velocità superiore a quella massima consentita in quel punto stradale (70 Km/h) e comunque non idonea, in relazione alle condizioni di scarsa visibilità dovute alla presenza di una curva destrorsa sul tratto di strada, a consentirgli di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo o quantomeno la decelerazione del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilita’ e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile, giunto alla progressiva chilometrica 0+700, andava a collidere con la Citroen Saxo condotta dalla vittima che stava effettuando, nel senso opposto di marcia, una manovra di inversione ad “U”, veicolo che andava poi ad urtare contro un rimorchio parcheggiato all’interno di una piazzola in direzione Modica Alta, fatto per il quale C.R. riportava “uno shock cardiocircolatorio in politrauma” a causa del quale è deceduto. I fatti sono del sei ottobre scorso.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png