Giudiziaria Vittoria

Vittoria, rapina all'Oro Bank, 20 mesi per Giovanni Refano

Il Pm aveva chiesto 3 anni

Vittoria - Alle venti del 26 aprile scorso aveva messo a segno una rapina in una gioielleria, poco dopo mezz’ora veniva arrestato. Mercoledì è stato condannato ad un anno ed otto mesi di reclusione dal giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Ragusa. Si tratta di Giovanni Refano, 24 anni, vittoriese, incensurato ma già conosciuto dalla polizia, finito in cella dopo aver compiuto un colpo da milletrecento euro ai danni della “Oro Bank” di via Ruggero Settimo, in pieno centro cittadino a Vittoria. Arraffato il bottino, il rapinatore si era dileguato a piedi per le vie limitrofe. La descrizione fornita dalla commessa (l’unica presente in negozio al momento del colpo) fa ricadere i sospetti su Refano, e due agenti del Commissariato si mettono subito sulle sue tracce e poco dopo lo arrestano. Gli è stata concessa la sospensione condizionale. Il difensore, l’avvocato Enrico Platania, aveva invocato il minimo della pena con le attenuanti generiche. Il pubblico ministero, Serena Menicucci, la condanna a tre anni.