Scuola Pozzallo

Pozzallo, piove alla scuola Rapisardi, verso una soluzione

Sette classi della media a disposizione

Pozzallo - Potrebbe arrivare in settimana la soluzione per la scuola elementare Mario Rapisardi. Finalmente una risposta concreta per alunni e genitori, ma occorre che si arrivi ad un accordo.

Dopo le forti proteste dei genitori nei giorni scorsi per le infiltrazioni di acqua piovana dentro molte aule, soprattutto quelle del secondo piano, tra l’amministrazione comunale e le scuole interessate potrebbe infatti ora arrivare un positivo accordo. L’istituto comprensivo Amore, con il dirigente Pinuccio Amore, dirigente anche del Rapisardi, potrebbe mettere a disposizione sette classi disponibili proprio alla media per ospitare sette classi degli alunni della scuola elementare. Molto probabilmente le classi dei più grandicelli, ovvero delle quinte, quarte e terze elementari che nel giro di qualche anno si potrebbero poi trovare a frequentare le medie proprio nello stesso istituto. Le altre tre classi invece potrebbero essere ospitate presso il Plesso di scuola elementare Don Gnocchi, ma occorre avere l’ok della dirigente del Circolo Didattico,  Casuccio. Una soluzione che potrebbe arrivare la prossima settimana e che potrebbe poi essere adottata per i prossimi mesi, se non anni, visto che proprio la Rapisardi dovrà essere chiusa temporaneamente per i lavori per la messa in sicurezza. Una settimana decisivaper il dirigente Amore e la Casuccio che saranno infatti chiamati in causa  da Palazzo di Città per risolvere le questioni legate sia alla scuola Rapisardi che alla palestra del Liceo Scientifico, gestito da Amore. Sempre in questa settimana infatti Amore ed il sindaco avrebbero richiesto l’utilizzo della palestra  presso il plesso Palamentano, gestito dalla Casuccio. Si attenderebbe una risposta in merito all’uso della palestra con il sindaco Sulsenti però che si è detto dispiaciuto “dell’atteggiamento di mancata collaborazione registrato da parte del direttore didattico” richiedendo l’intervento delle autorità scolastiche.