Sport Ragusa

Lorenzo Sanzone si aggiudica la Hybla Barocco Marathon

Della Running Modica Master

Ragusa - Lorenzo Sanzone della Running Modica Master ha iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della Hybla Barocco Marathon giunta alla nona edizione.

La maratona della città di Ragusa, che si è corsa questa mattina, organizzata dall’associazione culturale “Sicily is one”, con la collaborazione dell’associazione “No al doping” e dello Csain”, e il supporto di Comune, Provincia regionale e sezione Ascom di Ragusa, ha visto ai nastri di partenza sessanta maratoneti che, dopo lo start dato intorno alle 8,10 da via Feliciano Rossitto, si sono dati battaglia sul tracciato di 42,195 km ricavato nelle zone più suggestive del capoluogo ibleo (dall’altopiano ai centri storici costellati di monumenti barocchi). Sanzone è arrivato sul traguardo, posto in piazza Duomo a Ibla, facendo fermare i cronometri sul tempo di 3h3’06”, anticipando di circa 3 minuti il secondo classificato, Santo Monaco, della Placeolum Palazzolo, che ha fatto segnare il tempo di 3h6’03”. Terzo classificato Goffredo Caldarera della Genesis Catania. Per quasi metà gara Sanzone e Monaco hanno proceduto testa a testa. Poi l’atleta aretuseo ha accusato qualche problema fisico. Ne ha approfittato il leader della corsa per accumulare ulteriore vantaggio e per risultare pressoché irraggiungibile quando ormai mancavano una decina di chilometri al termine. “Dedico questo successo – ha detto Sanzone all’arrivo – a mia figlia Marika e a mia moglie. Dedica speciale anche per la società “No al doping”, che in pratica mi ha scoperto, e per la nuova società che mi accoglie da poco tempo, la “Running Modica Master”. Percorso molto interessante che ha messo a dura prova le capacità di parecchi di noi”. A Sanzone è andato anche il premio speciale dedicato alla memoria di Emiliano Ottaviano che è stato consegnato dalla zia Chiara. Un altro premio speciale per Amilchide Occhipinti della “No al doping”, in quanto primo maratoneta ragusano ad aver tagliato il traguardo. Per quanto riguarda le donne nella maratona, primo posto per Anna Cavallo, dell’Olimpia Vignola, secondo per Elena Cifali, della società Movimento e Vita Gela, terzo per Inge Hack della Modipa Modica. Boom di presenze per la “StraRagusa”, la maratonina di 21,097 km con ben 180 atleti al via che è stato dato intorno alle 10. Il primo ad arrivare in piazza Duomo Carmelo Mezzasalma dell’Atletica Padua Ragusa, con il tempo di 1h14’35”. La società ragusana ha recitato la parte del leone piazzando Vincenzo Schembari al secondo posto e Massimo Canzonieri al terzo. Per quanto riguarda le donne, invece, prima classificata della “StraRagusa” è stata Fernanda Mirone della Barocco Running, secondo posto per Eleonora Suizzo dell’Archimede Siracusa e terzo per Valentina Polizzi dell’Archimede Siracusa. Buona partecipazione anche alla Family Run, la non competitiva di tre chilometri con partenza da piazza San Giovanni e arrivo in piazza Duomo, collegamento ideale tra i due centri storici della città di Ragusa. Senza sbavatura alcuna l’aspetto organizzativo grazie anche al supporto delle forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Polizia municipale) e della Protezione civile. “Si tratta di una macchina organizzativa ormai collaudata – afferma Sebastiano La Mesa, presidente di “Sicily is one”, supportato da Elio Sortino della “No al doping” – che, ogni anno, viene messa ancora più a punto per garantire la presenza di un numero consistente di corridori. Questo evento sportivo continua a rappresentare un biglietto da visita per la nostra città anche se in molti, forse, non l’hanno ancora compreso. Non dimentichiamo che oggi, a correre la Hybla Barocco Marathon, c’erano molti atleti provenienti oltre che dal resto della Sicilia anche dal Nord Italia i quali hanno voluto ringraziare gli amici di Ragusa per l’ospitalità ricevuta”.

  

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif