Scuola Modica

Assemblea al Liceo Classico di Modica. Lunedì la decisione sull’autonomia

Il giorno del giudizio

Modica - Soltanto lunedì 6 febbraio si avrà contezza del destino autonomistico del Liceo Classico “T.Campailla” di Modica in quanto il decreto che sancisce li accorpamenti degli istituti scolastici siciliani non è stato ancora firmato dall’Assessore regionale alla PI Mario Centorrino. Un lavoro di contatti ufficiali e ufficiose in queste ore sembra caratterizzare il tentativo, forte e determinato, per consentire, almeno per un anno ancora l’autonomia scolastica del Liceo, Classico ed Artistico, nelle more che il prossimo anno l’affiancamento dei corsi di design, moda e costume, e prossimamente anche ottica, possa far lievitare il numero degli studenti (ne mancano all’appello per la riconosciuta autonomia diciassette) per superare la fatidica soglia delle 500 unità. Stamani di questo si è discusso nel corso di un affollata assemblea, studenti, docenti, personale ATA, alla quale hanno presenziato il Presidente della Provincia Regionale di Ragusa, Franco Antoci, il Sindaco, Antonello Buscema,( che ha mantenuto costantemente i contatti con i parlamentari regionali del territorio), Giovanni Avola, segretario generale della CGIL di Ragusa (secondo il quale l’autonomia può essere possibile e visto che mancano appena 17 unità e che a Palermo città sono state fatte delle eccezioni), il delegato del Sindaco sulle questioni scolastiche, il consigliere comunale Tato Cavallino,il consigliere comunale Diego Mandolfo dell’associazione ex studenti del Liceo e il dirigente scolastico prof. Alberto Moltisanti. L’assemblea ha avuto modo di registrare la volontà istituzionale, politica e delle parti sociali di mantenere l’autonomia scolastica del rinomato Liceo Classico atteso anche che il Liceo Artistico di per sé, per noma di legge, dovrebbe essere affrancato, per la riconosciuta autonomia, dal tetto del numero degli studenti previsto. Appelli che sostengono la causa autonomistica del Liceo sono pervenuti da ex presidi, docente ex alluni oggi affermati professionisti nel campo dell’impresa, dell’arte e dello spettacolo che hanno fatto sentire la loro voce. “ Attendiamo ormai lunedì, afferma il Sindaco, quando avremo un’ulteriore interlocuzione con l’Assessore Centorrino al quale sono stati inviati il mio appello e quello del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale con i quali motiviamo, in modo ritengo convincente, la condizione per la quale il Liceo Classico “T.Campailla”non può perdere la sua autonomia. Faremo di concerto con i parlamentari Minardo e Ammatuna, il Presidente della Provincia, il dirigente scolastico, i docenti e gli alunni tutto quanto sarà necessario per concretizzare un obiettivo sostenibile e possibile.”

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif