Sport Scicli

Bene i giovani podisti sciclitani alla corsa campestre di Castelbuono

Nei Giochi Sportivi Studenteschi "Fase Regionale di Corsa Campestre"

Palermo - Giorno 15 Marzo, nella splendida cornice medievale della cittadina di Castelbuono si è svolta la manifestazione dei Giochi Sportivi Studenteschi "Fase Regionale di Corsa Campestre".

La cittadina, già in festa per il centenario della gara podistica più antica d'Europa, ha accolto nel pomeriggio precedente la manifestazione con una sfilata di abiti d'epoca; i vari gruppi studenteschi delle nove provincie siciliane hanno attraversato il percorso storico della gara come "augurio" per la sfida che li attendeva.

Nel corso della manifestazione, per la provincia di Ragusa, risultati notevoli sono stati ottenuti dal gruppo paraolimpico con tre primi posti, rispettivamente nella categoria DIR e NU: Hamouda Nesrine dell'I.C. Vinci di Ispica accompagnata dalla docente Aprile Dina, Helmhedhe Qualid, dell'I.P.S.I.A. Marconi di Vittoria, accompagnato dal professore Virgadaula Giuseppe; Ferreri Edoardo dell'I.P.S.I.A. Ferraris di Ragusa accompagnato dal professore,
delegato C.I.P. di Ragusa, Criscione Roberto.

Mentre secondo classificato è stato Hammar Souy della Scuola Media Colonna di Vittoria, accompagnato dal professore Ficili Antonio e Gennaro Giulia dell'I.P.S.I.A. Marconi di Vittoria accompagnata dalla professoressa Pistola Rossella; per la Classifica a Squadra, si è
distinto l'I.C. Don Milani di Scicli sia per la categoria Cadetti che per le cadette raggiungendo il terzo posto, gli alunni sono stati accompagnati dai professori Alfieri Bernadetta  e Mormina Giovanni.


Terzo in assoluto si è classificato Campagnolo Giuseppe del Liceo Scientifico Cannizzaro di Vittoria, accompagnato dal professore Messina Carmelo.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla Coordinatrice provinciale professoressa Franca Almanza, per il grande lavoro di squadra
realizzato dal corpo docente interessato e dagli alunni delle diverse scuole che con grande serietà e professionalità hanno gareggiato in ottime condizioni climatiche,ma con un percorso altamente tecnico.