Sport Pozzallo

Tiro con la pistola, vince Damiano Scollo

Dello Sportgun Scicli

Pozzallo - Come da programma, domenica 29 Aprile, presso i campi di tiro dell’ASD Freeshots di Scoglitti è stata disputata la sesta ed ultima gara dell’ormai nota competizione di tiro, iniziata lo scorso 26 Febbraio ed organizzata dalla predetta ASD unitamente a quella dello Sportgun di Scicli.

La gara in questione, iniziata nella prima mattinata, ormai, come di consueto, ha da subito visto protagonista l’atleta pozzallese Damiano Scollo, che, nonostante fosse già il quasi matematico vincitore del torneo visti i precedenti risultati ottenuti si è ugualmente cimentato nella prevista prova di tiro celere e dinamico conseguendo un totale di punti 280+4 mouches su 400. Tale punteggio, risultato il più alto della mattinata è stato superato solo poco prima della fine, a seguito della prova effettuata dal vittoriese Biagio Mongiovì, che in sordina ha chiuso realizzando il notevole punteggio di 291+8 mouches, risultato questo utile a designarlo vincitore della singola manifestazione, ma non abbastanza utile per impensierire l’atleta pozzallese ai fini del torneo, che, grazie ai precedenti e meritevoli risultati viene comunque designato campione del 1° torneo provinciale Mare Monti. La classifica generale infatti, in relazione alla somma dei 4 migliori risultati ottenuti sui 6 conseguiti vede, Damiano Scollo in prima posizione con punti 1112+10, seguito dal comisano Febronio Giannone con punti 1083+10 ed infine proprio il vittoriese Biagio Mongiovì che con punti 1074+13 soffia la terza posizione a Novara Giovanni che conclude il torneo con un totale di punti 1065+5. Il bravo atleta pozzallese, interpellato dopo la premiazione ha dapprima inteso voler ringraziare il presidente del Freeshots di Scoglitti Giambattista Iapichino per la disponibilità mostrata e quello dello Sportgun di Scicli nella persona di Guglielmo Conti, definendolo essere “un gran trainatore”. Lo stesso ha poi  affermato di voler continuare a raggiungere ed affinare ulteriormente gli ottimi risultati già raggiunti in futuro a vari livelli, magari gareggiando in rappresentanza dell’amministrazione dell’Arma dei Carabinieri alla quale lo stesso appartiene. Infine in maniera convinta ha sostenuto di aver molto apprezzato l’alto livello dei diversi atleti, e di non aver mai avuto “vita facile” in tutto il torneo, specie per quel che riguarda la tenacia di Febronio Giannone che sin dalla prima gara non gli ha mai concesso tregua alcuna, mostratosi un grande amico ed al tempo stesso, un avversario di notevole e temibile spessore dall’elevata preparazione tecnico pratica.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif