Sport Ragusa

Calcio, il Torno è in partenza per Ragusa. Sarà ritiro

Dubbio Santana, Ogbonna resta a casa

Torino - Ha compiuto 31 anni prima di Natale, ma Mario Santana spera oggi di fare un doppio regalo: a 

se stesso e al Toro. Questa mattina l’esterno granata si sottoporrà agli esami clinici per verificare lo stato di guarigione dello stiramento dell’adduttore lungo della coscia sinistra, rimediato il 16 dicembre a Genova. La speranza è che la lesione sia rimarginata e che l’italo-argentino possa tornare ad allenarsi. Non tanto alla Sisport, ma insieme alla squadra nel ritiro di Ragusa. Domani il Torino partirà per la Sicilia, dove resterà fino al 5 gennaio per la partita col Catania, e sull’aereo Santana spera di esserci per accelerare il recupero e magari rientrare per la trasferta di Pescara del 20 gennaio. 

 

Santana è l’unico dubbio in una lista che convocati che non include Angelo Ogbonna (resterà a lavorare a Torino per recuperare dall’infortunio) e chi è sul mercato da tempo. I centrocampisti De Feudis e Gorobsov più il difensore Migliorini (zero minuti fin qui) non rientrano nel progetto e verranno ceduti in serie B o all’estero. In bilico resta Suciu, promesso sposo della Juve Stabia, mentre tra le novità spicca Davide Cinaglia, giovane centrale della Primavera. Il difensore classe 1994 è stato chiamato viste le assenze di Ogbonna e Migliorini, mentre l’uruguaiano Rodriguez arriverà a Ragusa solo domenica 30 dicembre così come Caceres e Diop. I tre hanno ottenuto due giorni in più visti i lunghi viaggi per rientrare in patria.