Giudiziaria Scicli

I legali chiedono il dissequestro del Marsa Siclà, a rischio fallimento

Una situazione pesante

Scicli - C’è il rischio di fallimento per la società proprietaria di Marsa Siclà, per la mancata apertura stagionale del residence e la conseguente debacle, della struttura turistica e dell’indotto locale. Lo fanno rilevare gli avvocati Enzo Galazzo e Francesca Bilardo, nell’istanza di dissequestro del villaggio turistico presentata al Gip e ai pubblici ministeri di Catania. I consulenti di parte, Corrado Barone, Luca Ferlito e Federico Vagliasindi, da una prima disamina degli incartamenti hanno contestato fortemente la relazione del Ctu, Mazzotta, quella che, di fatto, ha condotto al sequestro, ritenendola “macroscopicamente errata, fuorviante e travisante della realtà”. I tre periti hanno avuto la possibilità di accedere ai luoghi e di stilare un primo importante documento. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif