Sport Scicli

Il volo dei gabbiani: l’Atletico Scicli promosso in prima categoria

La squadra del presidente Arrabito

Scicli, Stadio Scapellato. Il sole arroventa gli spalti quando il triplice fischio del giudice di gara sentenzia il lungo e agognato accesso alla serie superiore: l’Atletico Scicli è in Prima Divisione.

Arrivata seconda al termine dei gironi  di andata e ritorno, per la finale di play-off la squadra del presidente Giuseppe Arrabito si scontra contro il Macchitella, l’undici gelese con cui l’Atletico aveva avuto già a che fare un paio di settimane prima.

Il risultato non cambia: pareggio fu allora e pareggio è adesso. L’Atletico passa in vantaggio con rete di Assenza, per poi farsi raggiungere dal team nisseno. Si va ai supplementari e passa l’Atletico:  non c’è bisogno di andare ai rigori perché accede alla serie superiore la squadra meglio classificata in campionato.

Partono i caroselli che vedono protagonisti i ragazzi dell’undici allenato da Roberto Tasca. Dallo Scapellato a Piazza Busacca è tutto un grido di gioia: questo momento era atteso dal lontano 2002, anno di fondazione del team sciclitano.

SINTESI:

Atletico Scicli vs Macchitella Gela 1-1

Reti: Assenza (’50 A.S.), Scudera (’79 M.G.)

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif

Arbitro: Salvatore di Giovanni da Acireale

Se il buon Sepulveda fosse ancora tra noi, avrebbe forse commentano cosi’ il successo dell’Atletico: «Banco di calciatori a sinistra!» annunciò il gabbiano di vedetta, e lo stormo del Faro dello Scapellato accolse la notizia con strida di sollievo.
Da due ore volavano senza interruzione, e anche se i gabbiani gelesi li avevano sfiancati lungo correnti di aria calda che rendevano piacevole planare sopra il campo, sentivano il bisogno di rimettersi in forze, e cosa c’era di meglio per questo di una buona scorpacciata di goal?

Travisando Luis Sepúlveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif