Cultura Ragusa

Battiato a Ragusa: I politici da salvare? Solo una minoranza

L’intervista di Antonio La Monica su La Sicilia

Ragusa - "Era magnifico quel tempo, com'era bello quando eravamo collegati perfettamente ai luoghi e alle persone che avevamo scelto prima di nascere".

Ma che rapporto ha Battiato con la sua e con il mondo dell'infanzia in genere?

"Ho avuto un'infanzia eccezionale e sana. Meglio di così non avrei potuto desiderare. I bambini sono una razza molto particolare perché io non penso che siano tali. Non l'ho mai pensato. Spesso mi capita di vedere bambini di un anno e mezzo o due e capire di avere dei contatti che i loro genitori non possono nemmeno immaginare. Non li vedo come dei bambini, sono delle persone che hanno già vissuto in altre vite".

Questo spiega anche perché alcuni ragazzi siano più maturi della loro età. E' il caso di Giovanni Caccamo, artista che lei ha deciso di produrre.

"Giovanni dimostra una maturità superiore. Come può immaginare, ricevo e ascolto un mare di provini di aspiranti artisti e non mi è mai capitato di trovarne uno così bravo. Ho chiamato subito il mio manager, Francesco Cattini, consigliandogli di prenderlo nella sua squadra. Giovanni è un giovane maturo e segue una sua direzione. Mi dispiace dire, invece, che molti aspiranti artisti sono dei copioni. Non suonano perché amano farlo, ma copiano altri per inseguire il successo".

Negli anni Settanta, che lei recupera in alcuni brani del concerto, cosa significava essere artisti?

"I giovani non sanno che in quegli anni pensavamo a tutto fuorché ai soldi. Ci chiamavano a suonare, ci davano da mangiare e da dormire e noi andavamo. Non c'era altro. Quando con "Pollution" ho raggiunto i primi posti in classifica per me era indifferente. Oggi, invece, conta solo il successo".

Lei canta: "Non siamo mai morti non siamo
mai nati". Dove nasce questa convinzione?

"Dalla memoria. Sono le cose vissute e sperimentate che portano a questa idea del non essere mai nati e non essere mai morti".

La sua musica è costellata di segnali di natura esoterica, rendendo popolari concetti difficili.

"L'esoterismo, quando è ottuso, è peggio dell'ignoranza. Quando uno si crede molto più di quello che è può causare danni enormi. Una persona in evoluzione, invece, sa sempre dove si trova. Bisogna essere consapevoli che non si può divulgare certe cose a tutti. Se a qualcuno parli di reincarnazione, questi potrebbe ricevere e rimandarti indietro qualcosa di molto negativo. Devi parlare solo con chi è nella strada ed è in condizione di poter salire di un gradino anche attraverso il tuo aiuto".

Con le sue canzoni ha coniato molti slogan. Quale sarebbe il più attuale?

"Abbasso i politici. Ma voglio precisare meglio ciò che intendo. Tra i politici ci sono persone valide e capaci, ma sono una tale minoranza da non avere alcun potere. Non ci sarà speranza fino a quando non andranno via quelli che sono stati tirati dentro senza avere le minime capacità per governare. Sono troppi quelli che hanno un peso politico al momento del voto, ma che sono nei luoghi di potere solo per far soldi".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif