Sport Ragusa

Le canoe kayak al porto di Marina di Ragusa

E’ il primo raduno

Ragusa - Partecipato, colorato e divertente il primo raduno di canoa kayak organizzato presso il Porto Turistico di Marina di Ragusa dall’associazione culturale sportiva dilettantistica Hereusium.

Accompagnati dal gommone della Protezione Civile del Comune di Ragusa fino all’imboccatura del porto, gli atleti in canoa hanno lasciato la struttura portuale, dove hanno poi fatto rientro, per raggiungere la spiaggia della casa del “commissario Montalbano”, a Punta Secca. Una traversata lungo la costa iblea, con in mano solo le pagaie quale “motore” per spostarsi con rapidità. Il raduno è stato un evento a carattere sociale e ricreativo. “Ha avuto lo scopo di promuovere – spiegano dall’associazione Hereusium - la conoscenza della costa iblea diffondendo l’amore per il mare ed il rispetto per l’ambiente”. Naturalmente si è svolto tutto all’insegna della massima sicurezza. A ciascuno dei partecipanti, alcuni in tandem sulla canoa, è stato chiesto di indossare il giubbetto salvagente mentre durante l’uscita in mare una barca appoggio ha assicurato l’assistenza. Il Porto Turistico di Marina di Ragusa prosegue in questo modo l’attività di collaborazione con il territorio e con le varie associazioni sportive che propongono iniziative interessati e particolari come quella organizzata dall’associazione Hereusium presieduta da Giorgio Battaglia.