Giudiziaria Mo

Sequestrata la scuola di Santa Marta

5 indagati

Modica - La procura della repubblica presso il tribunale di Modica ha iscritto nel registro degli indagati 5 persone, funzionari ed amministratori comunali a Modica per omissione d’atti d’ufficio. I 5 indagati, già raggiunti dagli avvisi di garanzia, sono G.P, A.B, T.C, G.S, G.C, tutti aventi incarichi di manutenzione nelle scuole.  La vicenda fa riferimento al sequestro del primo piano di una delle piu’ importanti e storiche scuole di Modica, l’Istituto “Santa Marta”.

Secondo le indagini coordinate dal procuratore Francesco Pulejo ed esperite dalla Polizia provinciale,  il primo piano è a rischio infiltrazioni d’acqua e cedimento di parte della struttura, che appare precaria. La segnalazione alla Procura è stata presentata dai soggetti che fanno parte dell’istituto, quindi preside, personale ata e docenti e bidelli, oltre che i preoccupati genitori degli alunni della scuola elementare.

Secondo quanto si apprende i funzionari ed i tecnici del comune non avrebbero effettuato alcun sopralluogo e ripristinare la struttura in condizioni precarie, nonostante i solleciti, mettendo a serio repentaglio l’incolumità dei piccoli alunni e di tutto il personale.

Un sequestro che purtroppo arriva tardivamente, quando l’anno scolastico è finito  ma, per fortuna, sebbene i potenziali rischi a cui erano esposti quotidianamente, non è accaduto nulla di grave. La custodia del plesso è stata notificata dal Procura al primo cittadino Ignazio Abbate

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg