Sport Ragusa

Premio regionale allevatori, per i puledri nati nel 201o

Presso gli impianti della Società Ippica Ragusana

 Ragusa - Il 4, 5 e 6 ottobre, presso gli impianti della Società Ippica Ragusana, si è svolta la 38^ edizione del "Premio Regionale Allevatori 2013", ove hanno concorso i puledri nati nel 2010. La prestigiosa manifestazione, sponsorizzata dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa, ha visto sfilare bellissimi puledri provenienti da tutta la Sicilia. Questa la classifica:

Nella categoria "Morfologia e Andature", femmine: I classificata "Etna della Loggia", proprietario Pulvirenti Antonio; II classificata “Eloisa del Castello”, proprietario Giovanni Nobile; III classificata “Espheriab”, proprietario Gaetano Bordonaro; 
Nella categoria"Morfologia e Andature",  maschi: I classificato “Don Florio”, proprietaria Tribastone Daria; II classificato “Dyland”, proprietaria Karen Dalton; III classificato “Kannel”, proprietario Basilio La Galia. 
La categoria “Obbedienza”  ha visto i seguenti vincitori: I classiificato “Don Florio”, proprietaria Daria Tribastone; I classificato ex aequo “Corradino Best”, proprietario Davide Alescio; III classificato “Dyland”, proprietaria Karen Dalton.
Nella categoria Salto in Libertà” : I classificato “Dyland”, proprietaria Karen Dalton; II classificato “Eloisa del Castello”, proprietario Giovanni Nobile; III classificato “Papillon del Castello”, proprietario Giovanni Nobile. 
Alla fine, la somma più alta delle tre prove ha proclamato “Dyland”  Campione Regionale 2013.

La manifestazione ha ospitato inoltre la II Edizione del Campionato Siciliano Foal, "Barone Stefano Sillitti" che si è conclusa con la seguente classifica: per le femmine: I classificato “Kenia” dei Folletti”, proprietario Salvatore Merendino; II classificato “Kellemoi” del Castello”, proprietario Giovanni Nobile; III classificato “Istheria”, proprietaria Gabriella Alessandrello. 
Foal maschi: I classificato “Ichabod”, di Gabriella Alessandrello; II classificato “Kanvit”, di Mario Gurrieri; III classificato “Incantus”, di Luciano Leone.