Lettere in redazione Scicli

A Scicli si lavora per il liceo sportivo

Ci scrive il preside Enzo Giannone

Scicli - Ieri mattina, a Palermo, abbiamo presentato richiesta formale all’Assessorato regionale all’istruzione e formazione di attivazione dell’indirizzo del “Liceo sportivo” come articolazione del Liceo scientifico “Q. Catudella” di Scicli, ai sensi del D.P.R. n. 52 del 05/03/2013.

L’Istituto di Istruzione Superiore “Q. Cataudella” ha rinnovato nel tempo obiettivi, metodologie, percorsi didattici e tutte quelle risorse che costituiscono il suo patrimonio esclusivo, consolidando i rapporti con il contesto socio-economico e culturale. Seppure fedele alla propria tradizione culturale, l’Istituto è oggi sempre più aperto all’innovazione e alla ricerca costante di sintonia con le istanze del mondo del lavoro e della produzione. L’idea di richiedere l’autorizzazione all’attivazione dell’indirizzo del “Liceo sportivo” come articolazione del Liceo scientifico, nasce da una attenta analisi del territorio sciclitano in particolare ed ibleo in generale, che senza dubbio presenta una buona vocazione sportiva, ma che necessita di trovare nuove iniziative e nuovi stimoli per rilanciare e potenziare la cultura e l’etica di uno sport sano e veramente educativo. L’indirizzo del “Liceo sportivo” come articolazione del Liceo scientifico, approvato con D.P.R. n. 52 del 05/03/2013, si rivolge non soltanto a chi può essere fortemente motivato verso una attività sportiva, ma anche a chi mostra interesse verso i valori della cultura dello sport. Ebbene, tale indirizzo potrebbe trovare accoglimento presso il nostro istituto superiore in quell’ottica di scuola polifunzionale che raccoglie e soddisfa, sul territorio, vari desiderata da parte delle famiglie e degli studenti. Il territorio di Scicli, fucina di importanti esperienze sportive, grazie ad un attento e capillare lavoro svolto sia a livello scolastico, che dal mondo dell’associazionismo sportivo, ha prodotto negli anni ottimi atleti che hanno conquistato buoni piazzamenti anche a livello nazionale. L’incessante opera di validi insegnanti di educazione fisica ha contribuito ad incrementare lo sport scolastico ed ha permesso alle nostre rappresentative studentesche di partecipare ai giochi della gioventù ed ai campionati studenteschi, raggiungendo spesso il podio, e l’abnegazione di numerosi dirigenti e tecnici sportivi locali ha favorito l’aumento del numero dei praticanti sportivi sciclitani con punte di eccellenza dimostrata in competizioni di livello nazionale ed internazionale. Si citano qui solo tre esempi: Scicli è la città dove ha sede la più importante gara podistica italiana e una delle più prestigiose a livello mondiale, ovvero il “Memorial Peppe Greco”; la squadra femminile della scuola è campione regionale in carica di corsa campestre; la scuola annovera tra i suoi alunni importanti atleti come il nazionale di Judo Bossettini. Tale grande tradizione è stata riconosciuta di recente, nel corso di un seminario su sport salute e vita che si è tenuto nella nostra scuola, da vari importanti esponenti dello sport italiano, tra cui il Presidente delle Fiamme Gialle ed ex Presidente della Federazione nazionale di atletica leggera, Gen. Gianni Gola. L’idea di istituire un Liceo scientifico ad indirizzo sportivo a Scicli nasce quindi per incrementare ancor di più la vocazione sportiva dei giovani di Scicli e di quelli del comprensorio ibleo, offrendo loro l’opportunità di crescere anche culturalmente in un ambiente scolastico radicato nel territorio e qualificato da lunga tradizione.