Lettere in redazione Pozzallo

Liste pro Ammatuna: Sel e il piatto dove si è mangiato

Le accuse degli ex alleati non piacciono al sindaco

Pozzallo - Tutte le volte che gli uomini di Sel, ex Ds, ex Pds, ex Pci, escono dall’amministrazione comunale di cui hanno fatto parte dicendo peste e corna degli ex compagni di viaggio, si dimostra puntualmente come questo partito sia colmo di ipocrisia e di astio nei confronti di chi si spende per la causa comune.

Questa volta, a differenza del passato, Sel è stato messo alla porta dal Sindaco perché questo gruppo, pensando di essere più furbo degli altri, attuava la politica dei due forni: partito di lotta e di governo.  

Inoltre, i consiglieri comunali che oggi fanno parte dell’opposizione (Rosa Galazzo, Ninella Azzarelli, Salvatore Duri, Carmelo Baglieri, Salvatore Toscano, Vincenzo Asta) sconoscono le più elementari regole della democrazia, non arrendendosi neppure di fronte al risultato democratico della votazione. Redigere comunicati stampa sovvertendo la realtà dei fatti è assolutamente scorretto. Chi si comporta in tal modo agisce in malafede.

Durante il consiglio comunale dello scorso 23 ottobre gli assessori hanno risposto in maniera esaustiva a tutti i quesiti. Il Sindaco ha spiegato che i 40 milioni di euro per il porto di Pozzallo ci sono. I consiglieri di opposizione si sono dichiarati parzialmente soddisfatti (tutto questo è verificabile dalle registrazioni), ma nei loro comunicati affermano di non avere ottenuto risposte esaustive, smentendosi da soli. Affermare che viene preferito Lugano ai disabili è scorretto perché tutti i consiglieri comunali sanno bene che quest’anno il Comune di Pozzallo ha speso circa un milione e trecento mila euro per i servizi sociali e pochi spiccioli per il turismo. Questi consiglieri comunali in consiglio comunale dicono di essere a favore del turismo, ma appena escono dall’aula consiliare si rimangiano tutto!

Il consigliere Ninella Azzarelli, inoltre, ha chiesto di dirottare fondi per l’istituzione di operatori a supporto degli alunni disabili. Come mai la stessa (insieme al consigliere Toscano) non ha sentito il dovere di avanzare tale proposta quando era consigliere di maggioranza nella Giunta Sulsenti? Come mai Azzarelli e Toscano non si sono lamentati quando venivano sperperati circa 200 mila euro per le notti blu?  Come mai Azzarelli e Toscano non si sono lamentati quando venivano sperperati circa 50 mila euro per il concerto di Venditti, per giunta a pagamento? Come mai  Azzarelli e Toscano non si sono lamentati quando è stato elargito un contributo ad una associazione di Modica per la partecipazione alla Maratona di New York? Come mai Azzarelli e Toscano non si sono lamentati quando per le estati pozzallesi si spendevano circa 150 mila euro e per l’istituzione delle figure Asacom non veniva impegnato un solo euro, quando queste sono obbligatorie per legge dal 1992? E come mai Azzarelli e Toscano solo oggi vengono a lamentarsi e ricordarsi dei disabili? Cavalcare il malcontento e aggrapparsi a proposte fantasiose non porta da nessuna parte!

In ogni caso i 6200 euro che servono per la partecipazione alla Fiera di Lugano non si sarebbero potuti utilizzare per i diversamente abili.

Comunque i consiglieri di opposizione stiano tranquilli perché l’Amministrazione di Luigi Ammatuna sarà la prima ad istituire queste figure indispensabili per i diversamente abili.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1535625868-3-focus.gif

Inoltre i consiglieri comunali che appoggiano il Sindaco non fuggono dai problemi, questo sia chiaro. Lo dimostra la presenza al completo durante il consiglio comunale del 23 ottobre, dopo che il giorno precedente erano state date ampie giustificazioni relative alle assenze. Ogni polemica, pertanto, risulta inutile e priva di sostanza. L’unica certezza, oggi, è che Sel, Mpa e Cantiere Popolare sono di nuovo insieme, fianco a fianco, uniti contro la città. 

Luigi Ammatuna Sindaco

Pozzallo Giovane

Partito Socialista