Giudiziaria Ragusa

Liste d’attesa, prosciolto medico ragusano

Lavora al Civile

Ragusa - “Non sussistenza della contestata violazione disciplinare ed archiviazione degli atti”. Si è concluso con un proscioglimento il procedimento disciplinare nei confronti di un medico dell’Azienda sanitaria provinciale di Ragusa (si tratta del direttore di un reparto dell’ospedale Civile) che lo scorso mese di luglio era stato denunciato alla procura della repubblica direttamente dal commissario straordinario dell’Asp 7 Angelo Aliquò, per presunte irregolarità nella gestione delle liste d’attesa.

Il medico è stato giudicato dall’ufficio disciplinare dell’Azienda (formato dall’avvocato Giovanni Tolomeo, responsabile dell’ufficio disciplinare, dalla dottoressa Ilenia Caruso e dalla signora Maria Luisa Corallo in qualità di verbalizzante) che, in relazione alle accuse mosse contro il professionista, ha rilevato che tutti i pazienti che erano stati ricoverati e successivamente operati e per i quali erano state avanzate presunte irregolarità nella gestione delle liste d’attesa, avevano avuto regolare accesso alla struttura sanitaria tramite Pronto soccorso e non in maniera impropria o irregolare, o comunque erano regolarmente prenotati tramite Cup per l’intervento.

La relazione dell’ufficio disciplinare dell’Azienda sanitaria provinciale, che dà dunque piena ragione al medico ragusano, è stata anche trasmessa alla procura della repubblica di Ragusa per ogni eventuale decisione anche sull’aspetto legale.