Lettere in redazione Pozzallo

Forza Nuova: Chiuda il centro di accoglienza di Pozzallo

Una manifestazione in programma

Pozzallo - Gli ultimi eventi incresciosi verificatisi a Pozzallo, di cui gli "ospiti" del centro d'accoglienza si sono resi protagonisti, hanno mostrato
quell'aspetto dell'immigrazione che media e politici preferiscono ignorare, mettendo la testa sotto la sabbia.
Furti, danni al patrimonio, estorsioni ed intimidazioni alla cittadinanza, sono stati all'ordine del giorno praticamente da subito, oggi, però si è arrivati alle esplicite molestie sessuali alle donne, una inseguita fin sotto casa, e ad immigrati che si denudano davanti ai ragazzini che escono da scuola; è doverosa una reazione ferma, prima che si arrivi a fatti ancora più gravi e
dalle conseguenze irrimediabili.
Il coordinamento ibleo di Forza Nuova ha sempre avuto una posizione chiara sulla presenza del CPS di Pozzallo: puntare alla chiusura per impedire che la città diventi una nuova Lampedusa, con i relativi problemi sociali, di ordine pubblico e sanitario. Ad agosto abbiamo avviato una petizione finalizzata
allo scopo, ottenendo un'ottima partecipazione da parte della cittadinanza, in questi giorni abbiamo di nuovo battuto le piazze ed i locali per sondare ulteriormente l'umore della gente, è chiarissimo che non si è piu' disposti a tollerare ulteriori soprusi.
Preso atto che i precedenti tavoli istituzionali, tra comitati civici, rappresentanti dello Stato, istituzioni religiose, funzionari di Ong, non sono serviti ad alleggerire il forte malumore e il disagio, sempre più palpabili in  città  e nel comprensorio marinaro di Maganuco, riteniamo opportuno scendere in piazza e per le vie cittadine per denunciare il fallimento di questo modello indiscriminato di accoglienza e chiedere la chiusura del CPS.
E' necessario che all'arroganza di chi agisce coperto dall' impunità garantita da una politica dissennata e interessata solo al profitto mascherato da buonismo, si risponda con una pacifica ma ferma manifestazione dell'insofferenza popolare di fronte all'indifferenza dei partiti di centrodestra e centrosinistra e allo spadroneggiare di ospiti a cui si è tesa una mano solidale per essere ricambiati con il disprezzo, l'oltraggio, la molestia sessuale che, ad oggi,  rischia di degenerare in violenza.
Nei prossimi giorni comunicheremo, data e modalità di svolgimento dell'iniziativa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg