Lettere in redazione Ispica

Le carte nascoste del dissesto di Ispica

Ci scrive il consigliere Paolo Monaca

Ispica - Dopo sette mesi di attesa, finalmente è saltato fuori un documento shock che dimostra come l’amministrazione Rustico abbia condotto la nostra città a un dissesto già annunciato.

Infatti  l’8 marzo 2012, l’ex Responsabile dei Servizi Finanziari del comune aveva messo in guardia il Sindaco sul fatto che la situazione finanziaria del Comune era ormai al limite e che il compimento di ulteriori e rischiose operazioni avrebbe inevitabilmente condotto l’Ente al dissesto finanziario.

Ed invece l’Amministrazione Rustico, non solo ha inspiegabilmente “liquidato” il Dirigente in questione, ma ne ha anche ignorato gli ammonimenti, perseverando nell’adozione di una serie di atti che si sono rivelati determinanti per il successivo intervento della Corte dei conti, tristemente noto a tutti noi cittadini.

Quando infatti ho espressamente formalizzato un’istanza di accesso alla nota in questione,  la risposta dell’Amministrazione è stata che il documento non esisteva.

Solo quando il Prefetto di Ragusa e successivamente l’Ufficio Ispettivo della Regione Sicilia, hanno imposto all’Amministrazione Rustico di adempiere alla mia legittima richiesta, il documento è misteriosamente riapparso, palesando l’atteggiamento irresponsabile che stava dietro alle scelte  dei nostri amministratori che avrebbero dovuto invece adoperarsi con ogni mezzo per il risanamento della Città.

Ciò che dunque è poi accaduto per decisione della Corte dei conti, poteva certamente essere evitato, con scelte amministrative più ponderate.

L’Amministrazione sapeva e ha tenuto nascosto il documento che dimostrava un dissesto annunciato.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1528300178-3-cappello.jpg

Le carte “nascoste” del dissesto sono ormai venute fuori.