Sport Ragusa

Motociclismo, un campionato per bambini e ragazzi

Kermesse alla Scuola dello Sport

Ragusa - I progetti che sono in itinere nel motociclismo regionale passano da Ragusa. E’ stata una testimonianza di grande attenzione quella che il comitato regionale della Fmi Sicilia ha riservato per il capoluogo ibleo con la kermesse che si è tenuta sabato scorso alla Scuola dello Sport.

Il presidente regionale, Francesco Mezzasalma, ha relazionato, con dovizia di particolari ai tantissimi moto club siciliani presenti, sia l'attività del 2013 che i progetti per il 2014, seguito a ruota da un intervento a 360° da parte del vice presidente vicario della Federazione motociclistica Italiana Fabio Larceri.  Seguire si è svolta la premiazione dei campioni regionali 2013, anticipata dalla presentazione della scuola motociclistica certificata FMI "Feudo Reusia". Alla premiazione sono intervenuti sportivi e rappresentanti del mondo motociclistico vicini per spirito e visione al Comitato regionale sicilia i quali hanno testimoniato con la loro presenza la genuinità e la trasparenza dell'attuale dirigenza. Particolarmente gradita la presenza di Stefano Passeri, tecnico Federale, idolo degli enduristi, e collaboratore della scuola Feudo Reusia, ma ancor di più quella dei collaboratori più vicini al coordinatore regionale Legamotouisp Nunzio Pizzo (assente per motivi di lavoro), Carmelo Nicita (Enduro) e Totò Bruno (Motocross) che con la loro presenza testimoniano come i due Enti in Sicilia stiano "parlando" per realizzare un concetto "unico" di motociclismo dove con ruoli distinti gli stessi si prodigano per la miglior soddisfazione dell'atleta. Auditorium (400 posti) gremito nonostante il maltempo che ha tenuto distanti parecchi dei premiati che hanno dovuto invertire la loro marcia per non restare coinvolti nei temporali incessanti che hanno imperversato sulla Sicilia.
“E’ stato certamente un bellissimo evento – commenta Giorgio Iurato, l’ideatore della scuola Feudo Reusia – che ci spinge a fare sempre meglio ed a proseguire nella nostra attività.  Stiamo portando avanti un programma di allenamenti per agonisti, che verranno seguiti dallo staff Feudo Reusia, con gli istruttori Passeri, Rinaldi, Lenzi ed il direttore tecnico Sciacca. Per quanto riguarda gli agonisti abbiamo stilato un programma di formazione e assistenza in gara ed organizziamo allenamenti collettivi che si svolgono in diverse giornate, mentre stiamo organizzando dei corsi che si svolgeranno per agonisti e non agonisti che si svolgeranno nel corso del 2014 sia presso la sede della scuola, sia itineranti, in tutta la Sicilia e non solo. Tra le attività in programma ci sono dei corsi per maxi enduro per la guida in fuoristrada, poi ci occuperemo di moto turismo in fuoristrada con dei tour in tutto il territorio regionale. Ci saranno anche dei tour guidati, ma nei nostri programmi rientrano anche delle trasferte in altre regioni d’Italia. Saranno organizzati anche dei mini corsi con i meccanici istruttori che si occuperanno dell’istruzione relative alla manutenzione ordinaria della moto, sia per bambini che per adulti. Infine sta continuando il percorso di intesa con la Scuola dello sport finalizzato alla diffusione e promozione del motociclismo tra i bambini, ed in questo senso è intendimento del comitato regionale quello di far nascere un campionato regionale ad hoc per bambini e ragazzi sia nel cross che nell’enduro”. Intanto, il Motoclub di Ragusa, Hobby Motor, si è distinto conquistando il primo posto di squadra per il campionato regionale di Enduro. “Elogi particolari – dice Giorgio Iurato - vanno a Peppino Ferrera, fondatore del Motoclub e personaggio storico del motociclismo siciliano, ed al figlio, Claudio Ferrera che è il presidente”. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif