Lettere in redazione Scicli

Verdirame: quale sindaco hanno eletto gli sciclitani?

Riceviamo e pubblichiamo

Scicli - La domanda nasce spontanea ed è legittima se si mettono a confronto le dichiarazioni del Sindaco Susino in questo anno e mezzo di sindacatura , periodo per il quale come da lui stesso dichiarato in conferenza stampa, vuole essere giudicato dai cittadini sciclitani quando dice di non essere “un podestà e rispondo di ciò che si è fatto nell’ultimo anno e mezzo” .

Ecco parte del testo del comunicato stampa n. °1348 del 02/11/2012, facilmente visionabile sul sito del Comune di Scicli "Ho mantenuto la promessa fatta in campagna elettorale. Non ho aumentato l'Imu, e neanche le altre tasse". Franco Susino rilancia l'azione amministrativa della giunta, e nonostante le dimissioni di Giovanni Frasca, che al momento restano "congelate" dal primo cittadino, esprime ottimismo per alcuni importanti passaggi consumati nelle ultime ore.
La giunta ha infatti approvato il primo bilancio di previsione, ed è riuscita, anche grazie all'alacre lavoro dei consiglieri di maggioranza, a non aumentare di un centesimo né l'Imu, né la Tarsu, né l'acquedotto, né l'Irpef. Contro tutte le previsioni degli altri. 
In un momento di grande crisi economica, in cui il Comune non è in grado di pagare gli stipendi, la scelta di operare tagli alla spesa anziché aumentare le tasse, è una opzione politica che guarda alle istanze dei ceti deboli………. Susino lo aveva annunciato un mese fa, che dal primo novembre sarebbe nata una macchina amministrativa a sua immagine, così è stato.”

Oggi Dicembre 2013 alla fine di questo anno e mezzo di sindacatura, il colpo di scena : la certificazione di un enorme buco di bilancio, la denuncia della mala gestione del bilancio delle passate amministrazione( salvo poi circondarsi e presentarsi in conferenza stampa con le stesse persone e l’UDC, che di quel “buco “ da lui stesso denunciato sono i veri responsabili) e l’ipocrita accusa a trecentosessanta gradi alle opposizioni di voler bloccare la Sua Amministrazione, dimenticando che da un anno e mezzo proprio i consiglieri dell’opposizione, invano, sono stati gli unici che responsabilmente hanno sempre suggerito la cura per limitare i danni e per uscire dalla crisi: salvaguardia del Territorio, con mirati interventi non solo per l’ambiente ma anche sul versante della legalità e dell’ordine pubblico, riduzione delle spese , riorganizzazione della macchina amministrativa e gestione moderna dei servizi offerti ai cittadini ( è proprio vero: Puoi portare un cammello alla fonte, ma non costringerlo a bere !).

E allora chi hanno votato gli sciclitani? Un sindaco che doveva rompere col passato e traghettare fuori dalla crisi la città di Scicli , salvaguardandone le fasce più deboli e a rischio, o il sindaco che travestito da finto penitente, si batte il petto e vuole davvero diventare il potestà di Scicli? 





I Consiglieri del PdS-MPA

Salvatore Pellegrino

Rocco Verdirame

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif