Attualità Palermo

Sicilia: vertice su Sicilia e-Servizi, spiraglio per i 76 lavoratori

Palermo, 10 dic. Si apre uno spiraglio per i lavoratori di Sicilia eservizi, la partecipata della Regione che ne gestisce tutti i sistemi informatici. Dopo uno sciopero, che nei giorni scorsi aveva paralizzato l'apparato regionale, mettendo a rischio persino gli stipendi dei dipendenti, oggi i sindacati e il commissario liquidatore della societŕ, Antonio Ingroia, hanno incontrato il presidente della Regione Rosario Crocetta. Durante il vertice il governatore avrebbe dato garanzie sulla volontŕ di non privarsi di "una struttura fondamentale per l'innovazione dell'amministrazione regionale". Intanto Ingroia ha giŕ programmato per le prossime ore un incontro con i rappresentanti del socio privato per affrontare la questione del trasferimento, entro il 23 dicembre, del knowhow rappresentato dai 76 dipendenti, cosě come previsto dal bando di gara, e il loro consolidamento occupazionale. "Tempi e modi, che sono da giorni allo studio dei miei uffici spiega l'ex pm antimafia , risponderanno ai principi di legge e delle normative vigenti in fatto di societŕ partecipate, facendo di Sicilia eServizi una partecipata di vetro, assolutamente trasparente dentro e fuori". Secondo Ingroia "l'azione di risanamento" non potrŕ prescindere dal ripristino di "un ruolo strategico e pienamente operativo di Sicilia eservizi, che rappresenta un asset strategico per il buon funzionamento della pubblica amministrazione regionale".


© Riproduzione riservata